Michele Santoro, mi candiderò al Consiglio amministrazione Rai

Share

Lo annuncia di fronte ai cronisti, alla conferenza stampa per la presentazione del suo nuovo programma di inchiesta sul caso Moro, 'M'.

Michele Santoro ha annunciato che invierà il suo "curriculum" a palazzo Madama e a Montecitorio, "visto che la Rai ha potenzialità enormi, ma il contesto editoriale attuale è inadeguato". Santoro ha spiegato: "Non ho molte speranze ma almeno li costringerò ad avere un dibattito per nominare persone diverse ma che potrebbero condividere con me qualche idea". "La mia è che qualunque cosa produca il servizio pubblico io devo sapere quanto costa". "Nella nostra fiction e' tutto vero, tranne il personaggio di Silvia, la fotoreporter di sinistra, che all'inizio quasi quasi simpatizza per le Br ma poi indagando si rende conto che i brigadisti sono pedine, magari involontarie, di un disegno politico. Alla fine delle celebrazioni del quarantennale del sequestro Moro, a cui Rai1 ha dedicato pagine importanti, su Rai3 arriva Santoro con un lavoro davvero sperimentale che merita la prima serata sul servizio pubblico". Al centro gli anni segnati dal rapimento di Aldo Moro, a quarant'anni dall'uccisione del presidente della Democrazia Cristiana e della sua scorta per mano delle Brigate Rosse.

Notizie Bandiere Blu: l'Abruzzo sale a 9 grazie al lago di Scanno
Aumentano in Italia le spiagge dal mare cristallino e migliora la gestione del territorio. Sono 368 le acque di 175 Comuni italiani ad aver ottenuto il riconoscimento.

Subito dopo, in studio, i 55 giorni del sequestro rivivranno come se la vicenda si stesse svolgendo in tempo reale e al pubblico a casa verra' chiesto di interagire per misurare come e' mutata la sensibilita' degli italiani rispetto ai temi che allora divisero l'opinione pubblica, in primis se fosse giusto o meno trattare per salvare la vita di Aldo Moro. "Il giornalista e conduttore precisa che i 50 minuti saranno proposti in due parti separate". In ogni puntata si alterneranno testimoni veri con l'interpretazione degli attori, e una nota di rilievo sarà l'interpretazione di Bobo Craxi, figlio del segretario del Psi, Bettino Craxi, che darà voce alle parole del padre. "Se romperò le scatole - ovvero per evitare conflitti di interesse in caso di nomina - non lavorerò con la Rai per un po'", assicura.

Share