Mancini dice sì: è lui il nuovo ct dell'Italia

Share

Il Mancio sarà il prossimo ct dell'Italia, salvo sorprese, e Marcello Lippi, ultimo ct a vincere il Mondiale con l'Italia, ha dato la sua benedizione al tecnico: "E' un allenatore di alto livello e grande esperienza internazionale" ha detto a margine del lancio del progetto congiunto di Ermenegildo Zegna e Chinese Football Association (Cfa). Prima di dare l'ufficialità dell'accordo, però, manca un dettaglio non banale: il via libera dello Zenit San Pietroburgo. Mancini ha accettato di tagliarsi lo stipendio per approdare a Coverciano e firmerà un contratto biennale da circa due milioni di euro netti l'anno. L'Italia inizierà rapidamente a prendere la forma che vuole Mancini, che dovrà lanciare i giovani e dovrà innanzitutto scegliere il modulo per la sua nazionale.

A Udine è tornata l'Inter cattiva. Sei punti e sarà Champions League…
Come? Con un pareggio a Crotone , unito a una vittoria dell'Inter nel prossimo turno, le due squadre sarebbero appaiate. Gli uomini di Spalletti sono chiamati alla goleada per cercare di superare nella differenza reti i capitolini .

Per l'ufficialità dell'incarico all'ex numero 10 della Samp, bisognerà dunque attendere la fine del campionato russo dove lo Zenit non ha particolarmente brillato e la sua esclusione dalla Champions potrebbe portare un danno economico nelle casse del club, danno che potrebbe far infuriare la dirigenza.

Share