Governo, dal Pd "apprezzamento" al "governo neutrale" di Mattarella

Share

A poco più di un mese di distanza dai primi incontri, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha convocato i leader dei gruppi Parlamentari e i presidenti di Camera e Senato per nuovi incontri, con l'auspicio di districare il nodo della formazione di un Governo. Il segretario reggente del Pd, Maurizio Martina, dopo l'incontro tra il Pd e il Capo dello Stato al Colle, avverte: "Basta prendere tempo, basta traccheggiare ed esasperare logiche di parte, basta con il gioco dell'oca perchè ancora in queste ore ci pare di vivere il gioco di tornare al punto di partenza da parte di chi il 5 marzo si è procalmato vincitore senza avere la maggioranza".

Una posizione chiara e la presa di posizione netta con cui esclude un governo politico: "Per noi è impossibile immaginare sostegni a governi politici con Berlusconi, Salvini o Meloni, ma ormai anche con i 5 Stelle e con leadership di partiti a noi avversari". "Non mi stancherò mai di lavorare per la collegialità e il rilancio del Pd".

Ma un governo del presidente per fare cosa? "E quindi difficile che sia di legislatura". "Siamo invece disponibili a fare la nostra parte per una soluzione istituzionale, chiedendo a tutti di fare la loro". Il punto è che il diretto interessato non è per niente convinto di volerlo fare, a dimostrazione del fatto che nel Pd è tutto un gran caos.

Air France, i dipendenti bocciano l'accordo e il numero uno si dimette
Intanto anche oggi ci sono disagi, anche se Air France ha indicato di attendersi che il 75% dei voli venga assicurato. Sconfessato, il presidente della compagnia aerea, Jean-Marc Janaillac , ha immediatamente annunciato le dimissioni.

Si dice che lei potrebbe essere "licenziato" e sostituito da Orfini. E va da sé che guidare una campagna con un partito ridotto male e Renzi non perfettamente allineato, è un rischio, anche per Gentiloni.

Segretario eletto in assemblea o al congresso con primarie? "Ci sono tante esperienze che possono dare una mano, la sua è una delle più preziose". "Non ci spaventa il voto ma l'estate non aiuta, meglio l'autunno".

Share