Roma, Di Francesco: "Siamo un po' masochisti, non chiudiamo le partite"

Share

Intervistato in esclusiva da Radio Rai, il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha parlato della corsa Champions facendo notare un dettaglio che potrebbe sfavorire i suoi uomini. La squadra comunque ha giocato una partita più che sufficiente. Abbiamo fatto giocate di qualità, poi è salito un po' il Genoa e noi ci siamo fatti del male da soli, siamo un po' masochisti in questo, abbiamo riaperto il match perché forse abbiamo pensato alla partita successiva. Per poter rifare certe gare bisogna conquistare la qualificazione in campionato, che ora è diventata bella e combattuta. Noi non siamo abituato a fare molte semifinali di Champions League, il pensiero può andarci ma non il mio, prima in campionato dobbiamo arrivare in Champions. Quello che abbiamo concesso gliel'abbiamo regalato noi, con disimpegni approssimativi.

Oggi ho fatto un ampio turnover, ma ricordiamoci che da quando è arrivato Ballardini il Genoa è una delle migliori difese. "La Lazio con la vittoria di Firenze ha dimostrato di avere carattere, dobbiamo lottare fino alla fine e cercare di sbagliare il meno possibile". Noi creiamo tanto, ma manchiamo in concretezza, divento noioso.

Migranti: militanti di destra lasciano confine Francia, tensioni al corteo antifascista
"Un gruppo di neonazisti francesi e italiani - ha continuato il movimento No Tav in una nota - presidia il Colle della Scala ". Tutto questo è inaccettabile ed è urgente dare una prima risposta , senza attendere.

Non a livello di scudetto, ma avremmo potuto avere 6-7 punti di vantaggio per arrivare tranquillamente in Champions. Dobbiamo essere più bravi. In alcune gare meritavamo di più ma è colpa nostra. Dovevamo tornare a vincere oggi e l'abbiamo fatto, non l'abbiamo chiusa ma per il resto sono contento. "Io le ho allenate e so che cosa significa".

Share