Amazon Prime, Bezos svela per la prima volta i numeri segreti

Share

"Veloce, leggero e privato", è questo il claim che campeggia sui banner di Internet, il browser per Android lanciato a sorpresa da Amazon che è progettato per utilizzare poca memoria (pesa solo 2 megabyte) ed una quantità di dati davvero minima. Nella lettera Bezos ha detto anche che Amazon Music ha "decine di milioni di clienti pagati" rispetto ai 71 milioni di Spotify e agli oltre 40 milioni di Apple Music. Un numero più che moltiplicato nel corso degli ultimi sei mesi.

Questo è scaturito grazie a due fattori che hanno permesso che si potesse innescare e che si potesse sviluppare la tendenza: l'aumento di quelle persone che scelgono di partecipare all'abbonamento del Prime e la sempre più nota diffusione degli smart speaker della linea Echo con l'intelligenza artificiale dell'assistente Alexa integrata. L'azienda, non paga della sua posizione predominante, è sempre pronta a investire in studi e ricerche per trovare nuove soluzioni per i propri clienti. L'accaduto è stato segnalato ad Amazon, che ha risarcito il destinatario e ha sospeso l'impiegato. "Non avremmo potuto crescere così tanto se non stesse già accadendo". Nel 2017 Amazon ha consegnato oltre 5 miliardi di prodotti col servizio Prime. Negli Stati Uniti, invece, viene fornito a 99 dollari.

Anche Legambiente a Vinitaly 2018; in primo piano i vini bio
E' record per questo VinItaly 2018 [VIDEO ]: 4.380 espositori (130 in più rispetto al 2017) e 36 paesi stranieri , presenti nel padiglione dei vini internazionali .

Bezos ha comunicato che "A 13 anni dal lancio abbiamo superato i 100 milioni di sottoscrittori paganti a livello global", indicando che il 2017 è stato l'anno in cui si sono aggiunti più abbonati.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Share