Intesa Sanpaolo: con accordo Intrum raggiunti obiettivi cessione NPL

Share

Intesa Sanpaolo ha confermato ieri di aver ricevuto da Intrum Iustitia un'offerta vincolante per la sua piattaforma di gestione dei crediti deteriorati al prezzo di 500 milioni di euro e per un portafoglio di Npl da 10,8 miliardi di euro lordi, al prezzo di 3,1 miliardi di euro netti (scarica qui il comunicato stampa).

Morale: facendo leva sull'expertise di Intrum, Intesa Sanpaolo non solo realizza una plusvalenza contabile (e alleggerisce il consolidato degli oneri relativi a 600 addetti, destinati a confluire insieme a 400 di Intrum nella nuova piattaforma), ma mantiene una esposizione, sia pure ridotta, ad una classe di attivo che proprio perché "a rischio" può offrire un ritorno interessante e superiore a quello del credito ordinario e si attrezza per riuscire a sfruttare a vantaggio dei propri azionisti quello che per altri concorrenti potrebbe essere un rischio (l'eventuale aumento del costo del credito che si avrebbe qualora i flussi di credito deteriorato tornassero a salire e richiedessero accantonamenti a loro volta in progressivo aumento).

Queste operazioni, che sono subordinate all'ottenimento delle autorizzazioni da parte delle autorità competenti, prevedono una valutazione della piattaforma di servicing di Intesa Sanpaolo pari a circa 0,5 miliardi di euro e dei crediti in sofferenza oggetto di cartolarizzazione pari a circa 3,1 miliardi di euro. La struttura finanziaria prevede una tranche Senior corrispondente al 60% del prezzo del portafoglio, che verrebbe sottoscritto da un pool di banche; tranche Junior e mezzanine pari al restante 40% del prezzo del portafoglio, che verrebbero sottoscritte per il 51% da un veicolo - partecipato da Intrum e da uno o più co-investitori, ma che agirebbe comunque come singolo investitore ai fini di governance - e per il restante 49% da Intesa Sanpaolo. La nuova piattaforma seguirà un portafoglio di circa 40 miliardi di euro in servicing e farà capo per il 51% a Intrum e per il 49% a Intesa Sanpaolo.

Isola, Alessia Marcuzzi "attapirata" in diretta
Ma durante la serata è accaduto qualcosa che ha lasciato di sasso tutto il pubblico e soprattutto #Alessia Marcuzzi . Insomma con eleganza la conduttrice ha rispedito al mittente il Tapiro .

Il manager ha aggiunto che "l'accordo con Intrum stabilizza le condizioni del mercato degli Npl in Italia, con i valori di carico che sono rappresentativi del valore delle sofferenze".

L'offerta verrà sottoposta al Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo convocato per il prossimo 17 aprile (domani).

Share