CORVIALE - Bagno di folla per Papa Francesco

Share

Nel cuore di Corviale, periferia ovest di Roma, le parole del Papa assumono un significato particolare tra gli abitanti del quartiere popolare dominato dalla sagoma del "serpentone", il complesso edilizio lungo un chilometro che troppo spesso fa rima con disagio, delinquenza, povertà, come spiega anche il parroco, don Roberto Cassano. E gli incontri. Prima i bambini, poi i poveri e gli anziani.

È qui che gli si è avvicinato Emanuele, che prima ancora di fargli la domanda che si era preparato è scoppiato in lacrime. Il Santo Padre, dopo aver chiesto al piccolo il permesso di spiegare il motivo della sua sofferenza, lo ha rassicurato.

"Gli abitanti del quartiere avendo visto le buche delle strade sistemate per l'arrivo di Francesco mi hanno detto: "Don Roberto fai ritornare il Papa tra due mesi, così sistemiamo le cose". "Quell'uomo - chiosa il Papa - non aveva il dono della fede, non era credente, ma ha fatto battezzare i figli".

Manuele e Papa Francesco parlano abbracciati, per un paio di minuti.

Papa Francesco loda il coraggio di Emanuele nel piangere davanti a tutti, e rimarca la "bella testimonianza data da quell'uomo ai suoi figli", una testimonianza che si è riverberata sul figlio "che ha ereditato la forza del papà". Ieri il Pontefice è stato in visita al serpentone di Corviale, nella periferia ovest di Roma. "In un contesto di sporcizia - ha concluso don Gabriele - a volte di degrado con questo grigio che distrugge tutti gli altri colori la nostra terrazza meravigliosa che si affaccia sulla campagna romana bellissima si è prestata ad essere trasformata in un corridoio di un monastero moderno ma comunque di un monastero". Il bambino piange, piange a dirotto, Papa Bergoglio si informa: il piccolo ha da poco perso il papà. Alcuni residenti hanno affisso striscioni di benvenuto al Papa. Se è stato capace di fare figli così è vero era un uomo bravo.

Arbore si deve operare, stop al tour
Dei dieci eventi che Arbore e l'Orchestra Italiana sono stati costretti a rinviare, quattro hanno già una data di recupero. A farlo sapere è proprio l'entourage del noto musicista pugliese assicurando i fans.

Il Vescovo di Roma dialoga con i bambini che frequentano il catechismo, rispondendo ad alcune loro domande. A Leonardo che gli chiedeva quale fosse il brano del Vangelo preferito ha risposto a patto che, tornati a casa, i bambini fossero andati a rileggerselo. "Anche i mafiosi sono figli di Dio, ma preferiscono comportarsi come figli del Diavolo", ha detto Papa Francesco. Chi di voi - chiede ai bambini - prega per i mafiosi perché si convertano? Edoardo era invece curioso di sapere cosa avesse provato dopo l'elezione al soglio pontificio. Dio è fiero del tuo papà', ha spiegato Papa Bergoglio che, rivolgendosi a Francesco, ha aggiunto: 'Dio ha un cuore di papà, tuo papà era un brav'uomo, è in cielo con Lui, stai sicuro. "Nessuno dice "Io vorrei andare abitare lì perché quello è un posto brutto e chi ci abita deve essere anche lui brutto". "Mi sono alzato e sono andato avanti, non ho sentito niente di spettacolare".

2Qui c'è tanta brava gente - ha proseguito don Roberto - senza dubbio con tanti problemi.

Un luogo di preghiera per le famiglie che negli anni hanno occupato abusivamente le case del Serpentone. E Francesco ha risposto che è l'episodio della conversione di Matteo che "era un traditore della sua patria e un affarista attaccato ai soldi: faceva pagare le tasse ai turisti".

Nelle difficoltà del vivere quotidiano, il Pontefice esorta a far entrare "nel cuore" la verità di Cristo. Non abbiate paura perché Gesù è risorto e vivo e ci rinnova mentre il peccato ci invecchia. Il battesimo ci da' piu' forza per questo: "S. Paolo ha una frase non rattristare lo Spirito Santo che e' in voi perchè un battezzato che si comporta male rattrista lo Spirito Santo che è in te".

Share