Calcio, diritti: sospeso bando Mediapro

Share

L'ultima notizia di oggi racconta un ulteriore rinvio, avvenuto su istanza del Tribunale di Milano.

MediaPro, società spagnola che ha acquistato i diritti TV della Serie A per il prossimo triennio, aveva indetto un bando per ricevere offerte e cedere i diritti. Come spiegano le fonti, l'emittente satellitare si è rivolta al Tribunale che, dopo avere sospeso immediatamente il bando di Mediapro, fornirà il suo responso il 4 maggio.

C'era un termine per le presentazioni, questo termine scadeva alla mezzanotte del 21 aprile e adesso i tempi si allungano fino al 4 maggio. Con tutta l'organizzazione che slitta e posticipa il da farsi in vista della prossima stagione che - da un punto di vista mediatico - è già alle porte.

Isola dei Famosi: tutto sui cinque finalisti del reality
Il quarto sarà il vincente della nomination settimanale tra Jonathan Kashanian e Francesca Cipriani . Grande campione sportivo, nella vita ha affrontato prove molto difficili.

Il Tribunale ha altresì riconosciuto "la particolare rilevanza del periculum in mora connesso a un'operazione commerciale di così rilevante entità e destinata a proiettarsi in un ampio arco temporale, rispetto alla quale il paventato effetto distorsivo sarebbe del tutto idoneo a determinare gravi squilibri nel mercato e in danno dei singoli operatori dell'informazione interessati in ragione della notevole influenza sulla acquisizione (e perdita) di quote di mercato che l'esito della gara produrrebbe sull'uno o l'altro dei protagonisti della vicenda e la sostanziale impossibilità di un integrale ristoro di tale pregiudizio in sede di mero risarcimento monetario del danno". A darne l'annuncio, Sky, attraverso un comunicato sui propri canali ufficiali.

Sky prima di lanciare la propria offerta ha chiesto per vie legali al tribunale di Milano una verifica dell'aderenza del bando di Mediapro alle leggi italiane, alla Legge Melandri e alle recenti indicazioni dell'Autorità della concorrenza, ottenendone la sospensione sino al 4 maggio.

La stessa azienda milanese ha annunciato l'accettazione del ricorso in una nota "Il bando solleva così tante perplessità da rendere necessario verificarne la legalità prima di presentare importanti offerte". Inoltre, è stata evidenziata l'assenza nel bando dei prezzi minimi riguardo quello per gli operatori.

Share