Vinitaly 2018, valorizzazione di un territorio

Share

Si svolgerà a Verona da domenica 15 a mercoledì 18 aprile Vinitaly 2018.

Il settore vitivinicolo umbro rappresenta al meglio la qualità delle produzioni agricole della nostra regione - sottolinea Albano Agabiti presidente Coldiretti Umbria - che debbono essere sempre più valorizzate sia nei mercati nazionali che internazionali, dove la concorrenza è in continua crescita. Dalla ricerca Vinitaly/IRI emerge che le vendite di vino bio sulla distribuzione organizzata sono cresciute nel 2017 del 45,3% in volume del 40,5% quella degli spumanti per un totale di 4 milioni di litri e 25 milioni di euro. Vinitaly si presenta come un unicum espositivo a livello internazionale grazie alla compresenza di Sol&Agrifood, salone internazionale dell'agroalimentare di qualità, rassegna interattiva che attraverso cooking show, momenti educational e degustazioni valorizza in chiave business le peculiarità dell'agroalimentare e l'olio extravergine d'oliva in particolare, e di Enolitech, appuntamento internazionale con la tecnologia innovativa applicata alla filiera del vino e dell'olio.

Sono queste le tematiche che saranno al centro della tavola rotonda "Enoturismo e Territorio: scenari e sviluppi futuri della wine destination" che si terrà sabato 14 aprile a Bardolino (Verona) a Villa Carrara Bottagisio alle 10.30.

Sea of Thieves ricevere presto i tanto attesi nuovi contenuti 9
I giocatori potranno quindi scoprire cosa gli aspetta nelle loro future avventure in mezzo al mare. Prima di lasciarvi vi ricordiamo che Sea of Thieves è un titolo esclusivo per Xbox One.

L'Abruzzo sarà presente con un'area espositiva di 1.200 metri quadrati (padiglione 12), promossa con la collaborazione dei consorzi di tutela, e ospiterà complessivamente 101 cantine regionali, circa 350 etichette saranno a disposizione di buyer e visitatori. "Per il quarto anno Veronafiere ha il piacere di ospitare a Vinitaly e sostenere la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato, in collaborazione con l'Unione Italiana Vini e le 44 cantine che hanno aderito all'iniziativa", commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere "È fondamentale, infatti, promuovere insieme un approccio al mondo del vino basato su cultura e conoscenza affinché i giovani di oggi diventino la generazione di wine lover responsabili del futuro".

I produttori di Vino Nobile di Montepulciano sono riuniti come sempre presso lo stand del Consorzio (Padiglione 9, stand D12 - D13). Il sottotitolo dell'evento è "L'evoluzione del Sangiovese a Montepulciano". Lo attestano i numeri, le vendite degli ultimi anni e i successi siglati in guide e concorsi internazionali. Anche quest'anno lo stand delle aziende vitivinicole bertinoresi sarà personalizzato con richiami e simboli del Balcone di Romagna.

Share