Terni, trovato nel fiume Nera il cadavere della mamma scomparsa

Share

Dalla posizione dell'auto non si esclude l'ipotesi che la donna possa essersi gettata volontariamente da un parapetto di ponte Garibaldi nel Nera, finendo impigliata nelle griglie della diga di Recentino a una decina di chilometri di distanza, nel territorio del Comune di Narni.

Si era allontanata da casa tra la sera di domenica e lunedì la 52enne di Casteldelmonte - come riportato dal Corriere dell'Umbria - di cui il marito giovedì aveva denunciato la scomparsa ai carabinieri di Acquasparta.

Marotta: 'Donnarumma erede di Buffon. Real-Juve? Serve buon senso'
C'è un problema di poteri forti in Europa? Non posso e non devo credere ad una simile tesi, io credo alla buona fede. L'ad bianconero risponde invece riguardo il futuro di Max Allegri: "E' da quattro anni qui, conosce le strategie".

I vigili del fuoco di Terni, nella mattinata di venerdì 13 aprile, hanno rinvenuto il cadavere di una donna nel fiume Nera. Sul posto è arrivato anche il sostituto procuratore della Repubblica del tribunale di Terni Marco Stramaglia.

La sensazione è che ci sia una pista precisa, che ovviamente non viene rivelata per non disturbare le indagini. Le ricerche inizialmente erano state concentrate nelle aree boschive e montane a ridosso di Acquasparta per poi proseguire, oggi, lungo il principale affluente del Tevere.

Share