Ricciardo vince Gp Cina, terzo Raikkonen

Share

Distacchi azzerati, con una sola differenza: le Red Bull hanno cambiato gomme.

"Se fossi stato al posto di Bottas domenica scorsa?"

Max nel finale poteva chiudere secondo in pista, ma visto la penalizzazione ha evitato di attaccare Bottas e Raikkonen che lottavano per il secondo posto. Al giro 31 la safety car (per il contatto Gasly-Hartley) a ridare speranza a Seb, ma la ripartenza e la prepotenza Red Bull a proiettarlo giù dal podio.

"L'operazione è andata bene, voglio ringraziare tutte le persone che hanno chiesto di me e si sono preoccupate", ha scritto lo stesso meccanico doopo l'intervento su Instagram, allegando una foto che lo ritrae sorridente in ospedale con la gamba ingessata.

Si sono fermate le due Red Bull per tentare di guadagnare posizioni con gomme nuove. Una gara pazzesca dell'australiano, partito sesto, aiutato da un po' di fortuna: Safety Car che azzera i distacch e pit stop con gomma gialla nel momento giusto.

42° giro - Ricciardo indiavolato supera anche Vettel e sale al secondo posto.

Roma, è morta Isabella Biagini: aveva 74 anni
Ironica e dissacrante , aveva un talento anche come imitatrice, indimenticabile la sua Mina. La sua presenza spumeggiante ha caratterizzato tanti varietà da metà anni 60, fino al 1984.

"Ma è la SC che rimescola completamente tutto, consentendo alle Red Bull su gomme Soft (Mercedes e Ferrari erano su Medium) di riavvicinarsi al gruppo di testa e dar vita ad una serie di sorpassi che consentono a Ricciardo di prendere la testa ma che portano pure al contatto tra Verstappen e Vettel e che costerà a Verstappen 10" di penalità. Poche tornate dopo anche Verstappen ha la meglio sul finlandese, partito a quanto pare col freno tirato.

41° giro - Ricciardo indiavolato supera Hamilton e si prende il terzo posto. Questo nel tentativo di utilizzare Kimi per rallentare Bottas e consentire a Vettel di riprendersi la posizione.

Passa Ricciardo su Raikkonen, Verstappen ingaggia il duello con Hamilton che fa valere la sua esperienza; l'olandese finisce fuori pista e si ritrova quinto dietro il compagno di squadra. Gara dolceamara per la Ferrari: Raikkonen ha chiuso 3° dietro a Bottas con una bella rimonta, ma il rimpianto è per Vettel 8°. Terzo Verstappen, poi Hamilton, Ricciardo e Raikkonen.

In casa Mercedes c'è invece delusione, specie in Lewis Hamilton che, dopo aver finito quarto la Q3, si sarebbe aspettato molto di più: "Partirò quarto e dovrò lottare sin dal primo momento".

50° giro - La Ferrari di Vettel e visibilmente danneggiata, Sebastian non riesce a recuperare sulla Renault di Hulkenberg e viene avvicinato dalla McLaren di Alonso. "Non avevo più armi, ho cercato semplicemente di sopravvivere". La gara è stata decisa ai box e dalla safety car. Poi è diventato molto difficile.

Share