Pronostico Atalanta-Inter: le ultimissime sulle formazioni (Serie A 2017-18)

Share

Nel primo tempo non ci siamo riusciti granché perché siamo stati sporchi nella palla recuperata, non siamo riusciti a fare passaggi che potessero creare aperture per le ripartenze. Di queste, Doveri ha già diretto l'Atalanta alla 16° giornata, nella vittoriosa trasferta di Genova contro il Genoa, e per due volte l'Inter, alla 7° nella trasferta contro il Benevento vinta per 2˗1 e alla 18° nella sconfitta di misura patita contro il Sassuolo, anch'essa in trasferta.

Terza partita senza gol e terza partita senza vittoria per l'Inter, che non approfitta dello scontro diretto Champions tra Lazio e Roma e aggancia le due romane al terzo posto ma con una partita in più. Infine in difesa, considerando che Caldara non è ancora al top, i titolari davanti a Berisha dovrebbero essere Toloi, Mancini e Masiello. In difesa Miranda recupera ed è regolarmente in campo dal 1'. Non è che cambi tantissimo: dopo un sinistro a lato di Rafinha (18') Gosens lancia in profondità Barrow che prende il tempo a Miranda ma Handanović salva sul primo palo, l'attaccante gambiano schierato al posto di Cornelius e Petagna (quest'ultimo squalificato) ne ha anche altre due, al 27' con erroraccio di João Cancelo a favorire la discesa di Gosens per il cross basso deviato dal Primavera sul fondo, poi alla mezz'ora con un traversone del Papu per il colpo di testa sempre di Barrow respinto molto bene da Handanović in tuffo.

Guardiola ammette: "Real-Juve? In Europa gli arbitri incidono sui risultati"
Il tecnico catalano però non ci sta e sottolinea i torti subiti dai suoi ragazzi: 2 gol regolari annullati contro il Barcellona. Per la Champions si aspetterà, almeno il prossimo anno.

Sono sue le due occasioni dell'Inter nel primo tempo. L'Atalanta va a 49 lunghezze e vede il traguardo dell'Europa League più lontano. Ritorna Rafinha dal 1′ dopo la panchina a Torino. Siamo stati in partita fino alla fine, qualcosa di meglio nel primo tempo dovevamo offrirlo. Antonio Candreva ha segnato un gol contro l'Atalanta in Serie A, nel dicembre 2011 con la maglia del Cesena; è rimasto a secco nei 10 incontri successivi di campionato contro la Dea.

ATALANTA (3-5-2): Berisha, Toloi, Caldara, Masiello, Hateboer, De Roon, Freuler, Gosen, Cristante, Barrow, Gomez.

Share