SBK 2018, ad Aragon tre Ducati braccano un grande Rea

Share

Buona gara anche per le Yamaha, con Van der Mark 5° e Lowes 7°, separati da Sykes, deludente in 6° posizione. Xavi Fores (Esp) 76 5.

Caricato sull'ambulanza del circuito, Camier è stato quindi portato inizialmente al centro medico.

Siria, Gentiloni: "Attacco motivato", Salvini: "Pazzesco, fermatevi"
Per Gentiloni si tratta "di un'azione circoscritta, mirata a colpire le capacità di fabbricazione o di diffusione delle armi chimiche".

Jonathan Rea è stato il più veloce nella quarta e ultima sessione di prove libere (20 minuti) del round spagnolo del Mondiale Superbike al Motorland di Aragon. Grande prestazione in SP2 anche per uno scatenato Jordi Torres, settimo in griglia di partenza in sella alla MV Agusta, e per Michael Rinaldi, alla sua prima presa di contatto con la massima categoria in sella alla terza Panigale ufficiale, autore prima del miglior crono in SP1 e dell'ottavo tempo in SP2 poi, davanti a Leon Camier, nono e Lorenzo Savadori, decimo e rallentato da una caduta in Superpole2 che ha compromesso le sue qualifiche di oggi. E consolida così il suo primato nella classifica generale piloti. Jonathan Rea (Gbr) 94 punti 2. Nella gara accorciata per l'incidente capitato a Leon Camier, in ospedale per controlli ma cosciente e stabile, Rea ha preceduto Chaz Davies della Aruba.it Racing - Ducati e l'idolo di casa Xavi Fores su Barni Racing Team. Scelta vincente questa che gli ha permesso di stare in mezzo ai primi e di lottare per la vittoria fino a quattro giri dal termine quando la gomma posteriore ha definitivamente alzato bandiera bianca concedendo, proprio all'ultimo giro, a Chaz Davies di sorpassarlo e di arrivare secondo sul traguardo. Quarto Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati), che aveva conquistato la superpole, ma è rimasto subito fuori dai giochi per il podio causa un lungo nel primo giro. Il rientrante Davide Giugliano, che sta sostituendo l'infortunato Eugene Laverty, ha chiuso 13esimo. La Honda è scivolata sull'asfalto, con Savadori che non ha potuto fare nulla per evitare l'impatto.

Share