Roma, Di Francesco: "Defrel e Perotti sono out"

Share

Domani sera i giallorossi saranno impegnati nel derby contro la Lazio: "La sfida di domani - dichiara in conferenza stampa il tecnico Eusebio Di Francesco - vale doppio sia perché ha una storia a sé ma anche per la classifica".

Passaggio importante, sulla disposizione tattica: "Il modulo è dinamico, è stata una scelta ponderata che ha dato un valore aggiunto a questa squadra". Perotti ci auguriamo di metterlo dentro contro il Genoa o con la Spal, più facile la seconda, questa è la speranza. Credo comunque che la possibilità di giocare a tre è un grandissimo valore aggiunto. "Mi auguro che ripeta queste prestazioni, sia con le grandi squadra e sia contro le squadre meno blasonate". Uno tra lui e Cengiz Under scenderà in campo, sono 50 e 50.

Su Dzeko: "Con il Barcellona ha giocato la sua miglior partite da quando sono qua".

La gara col Barcellona può cambiare il percorso suo e della società? "Ma è un giocatore straordinario". "Sono molto sereno, chi c'era alla conferenza stampa pre-gara mi ha sentito parlare di mentalità, dobbiamo dare seguito ed essere bravi a trattare tutte le partite allo stesso modo".

"Io credo che tutto viene annullato in questa gara". Per quanto riguarda qualche giocatore che non si è allenato bene per febbre o altri problemi, qualche dubbio su Manolas e Florenzi. Quello che mi interessa più di tutti veramente, è che al di là delle scelte che posso fare loro sanno di poter agire in un certo modo, mi interessa l'atteggiamento e i principi di gioco. "Questo era fondamentale e volevo poi avvicinare qualche giocatore in più a Dzeko e abbiamo avuto dei risultati importanti ma non è detto che sia la soluzione a tutto".

Castelsaraceno Rifiuti: Report su differenziata e riduzione RSU
Altrove sono delle Spa, società di diritto privato, che a fine anno hanno il compito di distribuire dividendi a soci investitori. Gli idioti sono coloro che siccome la vecchia sdraio di plastica non ci sta nel bidoncino la abbandonano in un bosco.

La difesa a tre può essere una base per la Roma del futuro, anche in ottica di una rosa costruita per un altro modulo?

Chi arriva meglio al derby, la Roma che arriva con l'entusiasmo o la Lazio che arriva con la rabbia? . Per di più che affrontiamo una squadra rabbiosa e dobbiamo aspettarci che gli altri facciano una prestazione come noi contro il barcellona. "E' una grande gratificazione per la Roma. Poi ci sono Milinkovic e Luis Alberto, che ha una qualità negli ultimi 30 metri incredibile nel mandare in porta gli attaccanti, anche col Salisburgo ha fatto un assist di tacco eccezionale".

La squadra è pronta, dal punto di vista fisico e psicologico, per reggere fino alla fine della stagione? . "Per me sono lavori in corso: la squadra ci ha abituato a grandi prove e altre meno". "Del Liverpool non parlo, ci sono altre tre partite prima". Il destino è questo, il destino ci ha portato in semifinale e mi auguro che ci porti ancora più avanti.

Quanto ci ha lavorato sulla mentalità della squadra?

Share