Formula E: ricarica rapida di Enel dalla stagione 2018

Share

Enel continua a supportare il campionato FIA di Formula E diventando Official Smart Charging Partner e Official Power Partner delle prossime cinque stagioni della competizione che vede protagoniste le velocissime monoposto elettriche. A spiegare le ragioni del nuovo accordo sono stati Alejandro Agag, fondatore e amministratore delegato di Formula E, Francesco Venturini, responsabile di Enel X, e Ryan O'Keeffe, direttore comunicazione Enel.

A partire dal prossimo campionato, Enel fornirà la tecnologia, i prodotti e i servizi per la ricarica delle monoposto elettriche di seconda generazione. Le nuove macchine infatti, grazie a batterie con una maggiore capacità di accumulo, saranno in grado di completare il circuito senza effettuare soste per cambiare il veicolo, come invece avvenuto finora. I nuovi Supercharger realizzati da Enel, con tecnologia all'avanguardia, avranno una potenza di 80kW, per garantire il pieno di energia delle nuove batterie nei tempi stabiliti dal regolamento tecnico, con un peso estremamente contenuto (meno di 200kg). Grande soddisfazione da parte di Francesco Venturini, responsabile Enel X, per il rinnovo della partnership: "Tre anni fa, quando abbiamo iniziato questa collaborazione, c'era molta incertezza sulla Formula-E ed è stata un po' una scommessa da parte nostra - ha dichiarato - Rinnovare la collaborazione significa che questo spettacolo sta appassionando sempre di più e che la mobilità elettrica si sta diffondendo modo decisivo in tutto il mondo".

F1, Gp Cina: la tripletta di Vettel a 3,25 su betaland.it
Il passo e il potenziale della macchina devono ancora essere sprigionati, oggi il mio rendimento è stato altalenante. Mercedes dovrà capire se è già il momento di ricorrere a ordini di scuderia. "Non ne ho idea, vedremo".

"A tre anni dal primo annuncio di collaborazione, questa estensione è un passo avanti in più nel campo della mobilità elettrica e nello sviluppo di un sistema di trasporti sostenibile", ha sostenuto Francesco Venturini. E così sarà anche per la gara che si svolgerà all'Eur sabato 14 aprile. La ricerca della velocità è necessaria quando si ricarica automobili: "sulla pista, sulle strade e un futuro nelle abitazioni". Inoltre, Enel fornirà all'E-Prix di Roma energia elettrica interamente certificata da fonti rinnovabili. Enel ha installato quattro stazioni Fast recharge, munite anche di hotspot Wi-Fi gratuiti, nel quartiere EUR che rimarranno a disposizione degli utenti anche dopo la gara. Queste ultime fanno parte del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Ue, di cui Enel è coordinatore al fianco delle più importanti case automobilistiche (Nissan, Renault, BMW e Volkswagen) e che prevede l'installazione di 200 stazioni di ricarica veloci lungo i corridoi autostradali di Italia e Austria. I visitatori dello stand potranno quindi conoscere da vicino le sofisticate tecnologie per la mobilità elettrica come i già citati Supercharger per la ricarica nuove monoposto elettriche, le Fast-Recharge che permettono di effettuare un pieno di energia in circa 20 minuti e le Wall-box per la ricarica domestica dei veicoli. Oggi, martedì 10 aprile, E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione, procederà al restyling completo degli impianti elettrici che forniscono alimentazione elettrica a La Rotta e alle aree limitrofe. Sarà infine possibile vedere in anteprima il Juice-Roll, il caricatore portatile fast che verrà impiegato nella ricarica delle moto elettriche che gareggeranno nella prima edizione della FIM Enel MotoE World Cup, dal 2019, di cui il Gruppo è "title sponsor".

Share