F1, Gp Cina: la tripletta di Vettel a 3,25 su betaland.it

Share

Per quanto riguarda le Red Bull, Max Verstappen e Daniel Ricciardo sperano in una monoposto ben equilibrata per poter dire la loro, su una pista nella quale la loro RB14 potrebbe risultare performante. Hamilton inoltre si tolse la soddisfazione di agganciare Schumi a Spa e di scavalcarlo a Monza, due piste leggendarie e dove il pilota tedesco aveva scritto molte pagine della propria epopea. La prestazione sul giro secco è da ritenere positiva, ma dobbiamo ancora sistemare qualcosa sulla lunga distanza. "La macchina è stata fantastica ed è andata sempre migliorando". Il tedesco della Ferrari punta dritto al Mondiale e vuole vincere pure in Cina. Per questo motivo domani in gara i due top team partiranno con una gomma più dura, probabilmente per cercare di chiudere il GP con una strategia a una sola sosta oppure per tenersi più aperti a ogni situazione. Il passo e il potenziale della macchina devono ancora essere sprigionati, oggi il mio rendimento è stato altalenante. Domani sarà una giornata diversa. "Se qualcuno ha qualche suggerimento intelligente, lo accetto volentieri". "Il britannico della Mercedes ha chiuso in testa la seconda sessione, caratterizzata dalla pioggia, col tempo di 1'33" 482, alle sue spalle la Ferrari di Kimi Raikkonen, +0" 007, terza la Mercedes di Valtteri Bottas, +0" 033, seguito dalla Ferrari di Sebastian Vettel, +0" 108. Mercedes dovrà capire se è già il momento di ricorrere a ordini di scuderia. "Non ne ho idea, vedremo".

La Mercedes ha sofferto le basse temperature e non sono riuscite a sfruttare al meglio le gomme.

Libia: 'il generale Haftar è morto'
La notizia è stata subito battuta da diverse agenzie di stampa internazionali fra cui "Sputnik", agenzia russa. Dopo essere stato liberato, diserto' e si rifugio' negli Stati Uniti, dove aderì' all'opposizione in esilio.

La prima sessione di qualifica ha sorriso alle due Rosse. Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sono infatti riusciti a far segnare i primi due tempi lasciando il vuoto dietro a sé grazie a una SF71-H molto ben bilanciata e super competitiva sul tracciato di Shangai.

Share