Xiaomi Mi 6X, certa la presenza dello Snapdragon 660: emergono ulteriori dettagli

Share

La notizia tanto attesa guadagna finalmente tutti i crismi dell'ufficialità.

Xiaomi Black Shark, il primo smartphone gaming dell'azienda cinese, è stato appena presentato. Ad incominciare da Razer Phone - per inciso il primo terminale ad aver fatto da apripista ad una tale strategia mobile - e sino ad approdare a Nubia Red Devil, altro smartphone da gaming cinese che sarà annunciato il 19 aprile prossimo.

Una delle caratteristiche più interessanti di questo prodotto è sicuramente la presenza di un sistema di raffreddamento a liquido, che permette di far diminuire la temperatura del processore di almeno 8 gradi quando lo smartphone è in uso e sotto sforzo.

Intervento in Siria: via libera al coordinamento con Usa e Francia
"Abbiamo le prove che armi chimiche, quanto meno cloro, sono state utilizzate dal regime di Bashar al Assad ". Lo ha detto il capo del centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria Yuri Yevtushenko.

A seconda della configurazione scelta, la memoria RAM è di 6 o 8 GB e lo storage interno è da 128 GB di tipo UFS 2.1, senza slot micro SD. Il comparto fotografico può contare su due sensori sul retro (12MP / 1.25um pixel size, PDAF e 20MP / 1.0um pixel size, PDAF) e un singolo sensore frontale (20MP / 1.0um pixel size).

Il design di questo smartphone è chiaramente legato al mondo gaming e non poteva essere diversamente. La parte posteriore è infatti impreziosita da tagli ed inserti di colore verde, mentre apprezzabile è il collocamento a forma di X per le bande di antenne, soluzione quest'ultima sia estetica che - tiene a precisare Xiaomi - anche e soprattutto funzionale, così da assicurare la massima qualità di ricezione/trasmissione sia tenendo lo smartphone in orizzontale che in verticale. La scocca misura 161.6 x 75.4 x 9.35 millimetri con un peso di 190 grammi ed è realizzata in metallo, per una migliore dispersione del calore.

È presente anche una modalità apposita per offrire maggiori prestazioni e un'esperienza di gioco più coinvolgente. L'obiettivo è evidentissimo: mantenere gli interni dello smartphone, principalmente il processore, al fresco, così da non impattare nelle prestazioni e, soprattutto, nell'autonomia complessiva, comunque ragguardevole a fronte di una unità batteria da ben 4.000mAh. La batteria arriva a 4.000 mAh, e gode della ricarica rapida Quick Charge 3.0, mentre il sistema operativo Android Oreo 8.1 è personalizzata con l'interfaccia JOY UI, moddata dalla più nota MIUI.

Share