Ilva: Lussemburgo contro vendita impianto Arcelor

Share

Per l'impianto di Piombino l'intenzione è quello di cederlo al gruppo Arvedi. Ma la strada non è in discesa in tutti i Paesi. Il pacchetto di cessioni proposto, si legge in una nota, include i seguenti asset: Arcelormittal Piombino, l'unico impianto di acciaio galvanizzato della società in Italia; Arcelormittal Galati in Romania; Arcelormittal Skopje inMacedonia; Arcelormittal Ostrava nella Repubblica Ceca; Arcelormittal Dudelange nel Lussemburgo; mentre a Liegi, in Belgio prevista la cessione delle linee di galvanizzazione 4 e 5 a Flemalle; linee di decapaggio a caldo, a freddo, laminazione a freddo e di banda stagnata a Tilleur. "Obbligando ArcelorMittal a cedere siti produttivi in Europa la Commissione - sostiene Schneider - agisce contro gli interessi della politica industriale Ue poiché impedisce la nascita di un vero 'campione' della siderurgia europea in grado di competere sul mercato mondiale". Il passo, ufficializzato oggi da ArcelorMittal, era "atteso da tanto tempo" ha detto il ministro dello sviluppo Carlo Calenda, fiducioso che l'esame dell'Autorità europea si concluda positivamente permettendo ad Ilva di diventare "la migliore acciaieria europea". Su questo fronte, l'intesa, non è a portata di mano, ma le parti continuano e vedersi.

Siria, sale la tensione tra Stati Uniti e Russia
All'ordine del giorno il problema siriano e lo studio di una possibile risposta americana al presunto attacco chimico a Duma. E va tenuta anche presente "la possibilità di un'interruzione intermittente delle apparecchiature di radionavigazione ".

Non ci stanno i metalmeccanici che inisistono per la continuità, anche solo formale, dei contratti, per salvaguardare i diritti maturati negli anni. Insomma i lavoratori resterebbero sotto l'ombrello dell'art.18 e non saranno soggetti al Jobs Act. "Rimangono ancora nodi da sciogliere sulla contrattazione di secondo livello riguardante Pre, Pro e Premio di Produzione e nella parte variabile Pdr". Prossimi incontri sono fissati per il 23 e il 24 aprile. "Eventuali vendite saranno condizionate al completamento dell'acquisizione di Ilva da parte di Arcelormittal", precisa la nota aggiungendo che la Commissione Europea "dovrebbe raggiungere una decisione definitiva sul caso entro il 23 maggio 2018".

Share