Vuole farsi bionda: il parrucchiere le brucia la testa

Share

Il parrucchiere aveva provato a "rimediare alla situazione che, il giorno successivo al trattamento, appariva ancor più grave. La visita medica effettuata in ospedale riscontrava ustioni di 2° grado, guaribili in 20 giorni, su tutto il cuoio capelluto e consigliava un consulto specialistico presso il Centro Ustionati dell'ospedale di Pisa", riporta una nota dei Carabinieri. I carabinieri della Stazione di Signa hanno avviato immediatamente le indagini e hanno identificato il parrucchiere in un cittadino cinese di 23 anni: è stato denunciato a piede libero per il reato di lesioni colpose.

Si parla spesso e volentieri dei parrucchieri cinesi non propriamente abili nel proprio lavoro, e l'ultima notizia che giunge da Firenze, conferma di fatto questi sospetti. Purtroppo è andata a finire al centro ustioni di Pisa per un'ustione di secondo grado. I fatti risalgono al 26 marzo scorso quando la giovane si è rivolta a un parrucchiere di Signa per avere un trattamento decolorante. Sono venuti a prendermi in ambulanza e mi hanno portato in ospedale.

Da quel momento in poi il panico: grattandosi, la donna si è ritrovata con alcune ciocche di capelli in mano. Contestualmente sono state sequestrate le sostanze chimiche utilizzate durante il trattamento per accertarne origine e composizione.

Storie da cinema. Van Gogh: dall'artista al mito
I visitatori hanno la possibilità di immergersi nei dipinti di Van Gogh , traendone particolari che difficilmente potrebbero captare dall'opera originale.

Intervistato dal quotidiano la Nazione il legale della giovane ha spiegato come si sono svolti i fatti: "La ragazza era andata in questo negozio per una decolorazione e la successiva tintura".

La storia era stata raccontata su Facebook, nel gruppo "Aiutoavvocato" attraverso il quale l'avvocato fiorentino Guglielmo Mossuto dà consigli e assistenza a chi gli scrive. Voleva, in pratica, farsi bionda. Subito si è capito che qualcosa era andato storto: la cliente avvertiva un prurito crescente alla testa, sempre più forte e irresistibile.

Share