Napoli, Sarri annulla il contratto d'affitto della sua villa. Addio vicino?

Share

Secondo "The Sun" infatti il corteggiamento del club d'oltremanica resta forte ed Abramovich è pronto a costruire un progetto tecnico che possa dare garanzie all'allenatore, mettendogli a disposizione una rosa importante per poter puntare ai primi posti della Premier League. Se lo si è si rischia su tutto. Tuttavia, non sarebbe soltanto Giampaolo il candidato per andare a raccogliere l'eredità dell'ex Empoli, ma ci sarebbero anche altri nomi. Lui non ha potuto giocare ma ha studiato tanto, alla fine è diventato quasi geniale in quello che fa.

Ma le voci di un Maurizio Sarri lontano dal sole di Napoli sembrano accendersi ancora di più in queste ultime ore. Con Sarri c'è un contratto ancora lungo e una clausola rescissoria.

Mafia, attentato al giornalista Borrometi? La Fondazione Caponnetto: "Paolo non è solo"
Il legale, in qualità di curatore fallimentare, stava ponendo i sigilli a una stazione di servizio a Pachino. I campi in cui il reporter vittoriese ha indagato sono davvero tanti, come droga, estorsione e mafia .

E adesso arriva anche la notizia del Mattino - a firma Pino Taormina - della disdetta da parte di Sarri del contratto di affitto dell'appartamento di Varcaturo in cui Sarri risiede dal primo giorno.

L'integralista Sarri, smentito dalle sue riserve e dal cambio di modulo che gli hanno portato la vittoria oramai insperata con il Chievo al San Paolo. La disdetta è avvenuta 15 giorni fa e questo potrebbe essere un segnale, anche se ovviamente nulla vieta al tecnico di prendere casa altrove a Napoli. Il patron ha i suoi dubbi, così come li ha il tecnico toscano: De Laurentiis non sa se Sarri se ne andrà ma se lo aspetta perché tante cose non gli tornano. Tutto è in stand-by in attesa del finale di stagione ma l'atmosfera che regna non è di quelle serene.

Share