Italia, la Nazionale femminile fa sognare: Mondiale ad un punto

Share

È vigilia di Italia-Belgio, sfida valida per la qualificazione ai Campionati del Mondo.

E i numeri dell'Italdonne sono motivo di orgoglio.

Ieri la nazionale femminile durante le qualificazioni ha conquistato la sesta vittoria su altrettante partite con 15 gol realizzati e 2 soli subiti ed è in testa al proprio girone.

La commissaria tecnica azzurra, Milena Bertolini, commentando a caldo il successo delle sue ragazze, ha dichiarato: "Era una gara importante anche se non determinante". Sotto per un rigore di Wuallert al 35', l'Italia ha pareggiato al 42' con Martina Rosucci.

Udinese-Lazio, le formazioni ufficiali: Luis Alberto e Milinkovic-Savic dal 1′
Anche nei momenti difficili quando la Lazio non ha raccolto ciò che avrebbe meritato, personalmente sono sempre stato fiducioso. Al 32' pericoloso Murgia quando raccoglie un cross di un Felipe Anderson in giornata di grazia, ma Danilo ci mette la testa.

"Un'Italia strepitosa, capace di ribaltare una partita difficile, protagonista di una prestazione maiuscola" si legge sul sito della Figc. Dopo lo svantaggio del primo tempo "le Azzurre hanno mostrato di avere, oltre alle doti tecniche, un valore aggiunto: il cuore".

In occasione del match di Ferrara, il capitano Sara Gama ha raggiunto le 100 presenze con la maglia della Nazionale femminile ed è stata premiata prima del fischio d'inizio.

Battendo il Belgio 2-1, l'Italia rimane prima in classifica allungando il distacco dalla diretta inseguitrice. Il prossimo 8 giugno, nella partita di Firenze contro il Portogallo, ha la possibilità di ottenere la qualificazione matematica alla fase finale dei Mondiali, a cui manca dal 1999.

"Era una partita importantissima". Vincere in casa è stata la ciliegina sulla torta. "E' stata importante per noi, ma anche per tutto il movimento e per le bambine, che sono tante, che vogliono giocare al calcio". In nessuno dei casi c'è violenza sessista, ma muffa da eliminare sì e anche parecchia.

Share