Bipolarismo, cosa è e come si manifesta questo disturbo

Share

Mariah Carey è mamma di due gemelli di sei anni, Monroe e Moroccan, e ha deciso di aprirsi su questo tema perché: "Mi sento in un buon posto oggi, dove mi sento a mio agio a parlare della mia lotta contro il disordine bipolare".

In un'intervista per il periodico statunitense People Magazine, la cantante ha raccontato della sua malattia che l'è stata diagnosticata ben diciassette anni fa, dopo essere stata ricoverata in ospedale a causa di una crisi mentale e fisica. Inizialmente Mariah non ha reagito nel modo giusto, ha preferito non rivelare a nessuno il suo problema e si è chiusa in sè stessa. Ma non era normale insonnia e non stavo sveglia a contare le pecore.

"In principio pensavo di avere un disturbo del sonno. Lavoravo, lavoravo e lavoravo, ero irritabile e poi ho scoperto di aver un problema". E' venuto fuori che stavo sperimentando una forma di mania.

Audi e-tron Vision Gran Turismo, dalla PlayStation alla pista
Alla guida del quale si alterneranno l'italiano Dindo Capello , vincitore a Le Mans , e lo svizzero Rahel Frey , ex-pilota DTM . Audi e-tron Vision Gran Turismo accelera da 0 a 100 km / h in meno di 2,5 secondi.

Mariah Carey ha un disturbo bipolare di tipo II, che implica periodi di depressione e disturbi dell'umore come l'ipomania. Alla fine, ho scoperto di avere un problema [.] I miei episodi depressivi erano caratterizzati da crolli di energia [.] Il disturbo può isolarti totalmente. "Vivevo nella negazione, nell'isolamento e nella paura costante che qualcuno mi denunciasse". Era un peso troppo grande da sostenere e semplicemente non potevo più farlo.

"Ho cercato e ricevuto cure, mi sono circondata di persone positive e sono tornata fare ciò che amo: scrivere canzoni e fare musica".

"Sto anche prendendo delle medicine, ma non mi fanno sentire troppo stanca o cose così". "Trovare il giusto equilibrio è la cosa più importante". Sono moltissimi coloro che soffrono di questa sindrome, soprattutto nel mondo dello spettacolo, al punto che da molti è chiamata anche la malattia dei vip. Inoltre ha dichiarato di non provare più un senso di vergogna o di risentimento quando parla della sua malattia, ma di aver accettato la sua condizione di salute. Spero che cessino i pregiudizi che gravano sulle spalle di chi affronta tali malattie.

Share