Al summit del M5S negato l'accesso al giornalista della Stampa Iacoboni

Share

Con un comportamento imbarazzante, che ricorda quello dei buttafuori delle discoteche, - scrive il cdr - al giornalista è stato negato l'accesso dallo staff dell'organizzazione. Sono entità, come ribadito più volte, totalmente estranee al M5S" e riguardo Rousseau dice che il suo impegno impegno nell'associazione Rousseau è gratuito e che "non ha nulla a che vedere né con l'azienda che presiedo né con l'associazione in nome di mio padre, che ha uno scopo preciso: "trovare spunti di dibattito e idee per capire il futuro".

Davide Casaleggio, 42 anni, è presidente della Casaleggio Associati e della piattaforma Rousseau, la quale rappresenta il sistema operativo online del Movimento 5 Stelle. Cacciata che alcuni, ieri, pensavano fosse una mia invenzione. "Questo è l'uomo che ha le chiavi del partito più potente d'Italia. Insulti a parte, grazie Casaleggio, ha confermato che mi ha cacciato lui". Il giornalista e conduttore TV, che è membro dell'associazione e ha gestito l'iniziativa di Ivrea.

Elvis Presley si è suicidato: la sconvolgente verità raccontata Priscilla Presley
Secondo Priscilla la dipendenza dell'ex marito scaturì da quel breve periodo trascorso nell'esercito degli Stati Uniti . Alla fine, non riuscendo ancora a dormire, decise di assumere un'ulteriore dose di barbiturici .

Il fondatore del M5S all'epoca aveva scritto il suo ultimo post sul blog di Beppe Grillo attaccandolo come sciacallo, in merito alla rivelazione sul passaggio di consegne tra il padre e suo figlio Davide alla guida della Casaleggio Associati, anche a causa delle gravi condizioni di salute di Gianroberto Casaleggio. I conflitti di interesse sono ben altri. "SUM#02 è un evento serio, che richiede la registrazione dei partecipanti - sostiene Casaleggio - Di tutti, compresi naturalmente anche i giornalisti". A evento iniziato, si presenta all'ingresso il giornalista di Beatrice di Maio, che non aveva mai fatto richiesta di accredito, già provvisto di un badge riservato solo ai relatori. Oltre 70 giornalisti rappresentanti di decine di testate, comprese tutte quelle che non hanno mai risparmiato pessime critiche nei miei confronti, si sono registrati con la massima correttezza nei giorni precedenti all'evento e sono stati accreditati a seconda dei posti disponibili per ogni testata. Perché tutti i giornalisti devono accreditarsi obbligatoriamente mentre lui può essere al di sopra delle regole?

Il Comitato di redazione de La Stampa "esprime la piena solidarietà al collega Jacopo Iacoboni, a cui oggi è stato impedito di svolgere il suo lavoro di cronista all'evento Sum#02, organizzato a Ivrea dall'associazione Gianroberto Casaleggio, presieduta dal figlio Davide". Alla domanda se volessi chiudere un occhio, ho ripensato alle parole di mio padre di due anni prima.

Share