Torino, trapianto di reni da donatore deceduto dializzato:primo caso in Italia

Share

Nell'ospedale torinese, infatti, per la prima volta in Italia è stato eseguito con successo un #Trapianto di #rene su una donna di 60 anni da un paziente dializzato.

Il donatore, deceduto in un ospedale piemontese per una malattia congenita, nel suo decorso in rianimazione è andato incontro ad un grave peggioramento della funzione renale, tale da spegnere completamente la funzione dei reni e da imporre la dialisi continua per parecchi giorni: il deterioramento generale non ha reso possibile il trapianto del fegato.

Bomba nell'auto a Limbadi, regno dei Mancuso: un morto e un ferito
La deflagrazione però non è avvenuta per un malfunzionamento del sistema, bensì nel portabagagli è stata posizionata una bomba . Matteo Vinci , alle elezioni del 2015, si era candidato nella lista " Limbadi libera e democratica " senza essere eletto.

Determinante è stata l'esperienza nefrologica del Centro delle Molinette, diretto dal professor Luigi Biancone, che ha consentito di valutare come possibile il recupero di funzione dei reni una volta trapiantati. Alle Molinette, nonostante la situazione in apparenza proibitiva, si è deciso di approfondire comunque la possibilità di utilizzo dei reni per il trapianto con approcci diversi: dalla biopsia renale alla valutazione della perfusione renale mettendo i reni, una volta prelevati, in un dispositivo di perfusione in grado di misurare una serie di parametri, di migliorare la circolazione dei reni stessi fino a rivitalizzarli. I reni sono stati infine rivitalizzati grazie all'aiuto di uno speciale macchinario che ha permesso tutto questo. L'intervento è riuscito, la funzionalità renale si è sbloccata dopo 15 giorni. "Abbiamo ragionato approfonditamente in tante persone quella notte e la strategia si è dimostrata vincente".

"Dare l'ok al trapianto di quei reni è stato un atto corale di grande responsabilità medica". Anche il secondo rene del donatore dializzato è stato utilizzato, ma a Novara, dove è stato inviato tempestivamente e trapiantato con successo.

Share