Sauro Tomà morto: addio all'ultimo superstite del Grande Torino

Share

Era l'ultimo superstite della mitica squadra granata, perita nella tragedia di Superga il 4 maggio 1949. Un'altra brutta notizia per i tifosi granata dopo la scomparsa di Emiliano Mondonico.

Tomà era l'unico calciatore del Grande Torino ancora in vita, il portiere di riserva Renato Gandolfi che cedette il proprio posto sull'aereo al terzo Dino Ballarin salvandosi così la vita, è morto nel 2011 all'età di 83 anni. Aveva 92 anni ed era malato da tempo.

Serie A, Napoli: sfogo di Insigne dopo il 2-1 sul Chievo
E a quel punto anche il più inguaribile dei tifosi romantici aveva perso ogni speranza di contendere lo scudetto alla Juventus . Cambio modulo o Milik titolare nel 433? Che mi resta dopo oggi? Posso ribadire che l'apporto del pubblico è stato importante.

Dopo il Toro, Tomà andò a giocare a Brescia e Bari, con cui appese le scarpe al chiodo nel 1955, a soli 30 anni per un problema al menisco.

Famosa la sua amicizia con "capitan Valentino". Si ferma a vivere a Torino, nei pressi dello stadio Filadelfia, ma tiene anche una casa in centro alla Spezia e, da appassionato granata, scrive anche due libri.

Share