Gaza, cecchino israeliano spara a palestinese: i soldati esultano

Share

Un cecchino israeliano spara a un palestinese disarmato e viene ripreso dai suoi commilitoni. La morte dell'uomo è accompagnata da grida di giubilo dei soldati: "Wow, che video!", "qualcuno è stato colpito in testa", "un video leggendario", "è volato in aria", "andatevene, figli di p.".

Il governo si oppone all'immigrazione temendo che lasciando tornare i palestinesi, la popolazione ebrea non sarà più la maggioranza.

Orion Span annuncia: nel 2021 "primo hotel di lusso nello Spazio"
Stando alle promesse, pare proprio di sì: i pochi ricchi e fortunati che albergheranno in cielo potranno osservare le aurore polari da una prospettiva unica e vivere le sensazioni offerte dall'assenza di gravità , esperienze di sicuro elitarie.

Comunque sia, c'è da dire che effettivamente la versione ufficiale della "manifestazione pacifica" diffusa da diversi media mainstream ha diversi punti che non reggono. Il militare prende la mira, attende che un bambino lì vicino si allontani e infine spara il colpo che ferisce il palestinese alla gamba. I soldati esultano: "Wow, che video!". Intanto l'esercito ha annunciato un'inchiesta, perché le riprese non erano autorizzate e "ciò non corrisponde al comportamento corretto che ci si aspetta da un soldato israeliano". Alcuni artisti arabi hanno dipinto una scena che rappresenta il giorno della Nakba, o la "catastrofe", l'evento che segna il grande esodo dei palestinesi fuggiti dalle loro terre durante la guerra che portò alla creazione di Israele nel 1948.

Il video ha provocato un'ondata di polemiche, tanto da spingere l'esercito ad aprire un'inchiesta. Il leader del partito centrista Yesh Atid, Yair Lapid, ha invece espresso fiducia nell'esercito che "indagherà senza esitare": "La forza morale d'Israele è parte della sicurezza nazionale ed è quello che ci dà un vantaggio qualitativo sui nostri nemici". Gia' nelle scorse settimane, di fronte alle proteste dei palestinesi nella Striscia di Gaza, il capo della Difesa israeliana aveva ricordato che chiunque si avvicini alla barriera lo fa nella consapevolezza di mettere a repentaglio la propria vita. Il ministro della Difesa, Avigdor Lieberman, ha preso le distanze dall'ondata di critiche, celebrando il cecchino che spara.

Share