Bologna, evacuate 9.400 persone per disinnesco bomba II Guerra mondiale

Share

Domenica 8 aprile, a partire dalle ore 9, sono previste le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico risalente al Secondo conflitto mondiale tra le vie Zanardi e Bovi Campeggi, nelle vicinanze del sottopasso ferroviario, in terreno di proprietà privata del peso di 500 libbre in cattivo stato di conservazione.

E poi ci sono i residenti. Tutta la popolazione presente a qualsiasi titolo nella "danger zone", da considerarsi in un raggio lineare di 800 metri dal luogo in cui è ubicata la bomba e che interessa in parte i quartieri Navile e Porto-Saragozza, dovrà allontanarsi a titolo temporaneo e precauzionale, fino al termine delle operazioni. A breve entreranno in azione gli artificieri del genio ferrovieri dell'Esercito, comandati dal tenente colonnello Vincenzo Carbone. Saranno prima rimosse le spolette di testa e coda e successivamente la bomba sarà trasportata in una cava di Pianoro dove si procederà al brillamento.

Motogp, Gp Argentina: Marquez il più veloce anche nelle fp3
Il nostro Franco Morbidelli partirà dall'ultima fila, davanti solo a Hafizh Syahrin e a Takaaki Nakagami . Griglia di partenza MotoGp , GP Argentina 2018 Termas de Rio Hondo: lotta per la pole position .

La circolazione dei treni nella stazione di superficie di Bologna Centrale sarà parzialmente sospesa, i treni regionali diretti o provenienti da Piacenza, Verona, Padova, Porretta e Vignola effettueranno fermate alternative con un servizio autobus di collegamento. Nessun problema per l'Alta Velocità. I punti di fermata saranno: Viale Masini (ingresso piazzale Est) per e da Bologna Fiere, Piazza XX Settembre (presso Galleria 2 agosto 1980) per e da Osteria Nuova, Viale Pietramellara (lato uscita Piazzale Ovest) per e da Castelmaggiore e Casalecchio Garibaldi. Saranno limitate per ragioni di sicurezza anche le operazioni di decollo e atterraggio per l'aeroporto di Bologna. Parte del parcheggio di piazza Roosevelt sarà utilizzato dai veicoli in servizio per l'Unità di Crisi, con divieto di sosta sugli stalli riservati dalle 6:00 e fino a cessate esigenze. Ovviamente, come nota Trenitalia, tutti i provvedimenti di circolazione modificata potranno essere prolungati in caso di una durata maggiore delle operazioni di disinnesco; da ultimo, tutti i treni "Frecciabianca e Frecciarossa da e per Taranto/Lecce/Bari/Pescara seguono il percorso via Cintura di Bologna con una nuova numerazione".

Share