Nicchi sbotta: "Arrivati plichi con pallottole a me e Rizzoli. Adesso basta"

Share

Intervenuto oggi davanti alla stampa, il presidente dell'associazione degli arbitri ha spiegato: "All'Associazione italiana arbitri sono arrivati plichi con pallottole indirizzate a me, al vice presidente e al designatore Rizzoli".

Inizia così la conferenza stampa del presidente degli arbitri, Marcello Nicchi, che nella conferenza stampa convocata a Roma accende i riflettori sul malessere che attraversa i fischietti italiani, questo volta finito nel mirino per questioni più gravi del chiacchiericcio da 'bar dello sport'. "E' un fatto nel dominio della Digos e all'attenzione del Viminale e del ministro degli Interni", rivela Nicchi.

Alessia Mancini perdona Bianca Atzei per quel gesto all'Isola dei Famosi
Arriva la sorpresa per Nino che prima ascolta la compagna Alessandra in un video messaggio e poi la riabbraccia in Palapa. Messi da parte i dissapori, la serata procede con la prova ricompensa che questa volta non è stata superata.

Clamoroso sciopero degli arbitri in vista della 32a giornata di Serie A, ossia il week-end del 14-15 aprile prossimi. "Per non aver dato un calcio di rigore, è stato citato dall'Associazione dei consumatori". "È gravissimo. Come facciamo a mandare un ragazzo ad arbitrare, sapendo che potrebbe subire questa sorte?". Tutti hanno detto che siamo stati bravi ad introdurre uno strumento che fa giustizia poi ci può essere qualcosa da perfezionare ma credo che l'avvento della Var sia qualcosa che ci distingue. Ci sono tesserati della Federcalcio che parlano di malafede della classe arbitrale: non ho sentito una parola da parte di nessuno. Il riferimento è all'iniziativa presa da undici tifosi della Lazio nei confronti di Giacomelli e Di Bello, per le decisioni prese durante il match contro il Torino. La Var anche in Serie B?

Share