Derby della Madonnina numero 168 finisce in parità

Share

Ma ora riconosco un'Inter forte e sono fiducioso per il futuro. La squadra giallorossa è stata punita da due autogol (De Rossi e Manolas) mail punteggio poteva essere molto più contenuto se dall'arbitro olandese Dennis Makkelie avesse concesso due innegabili calci di rigore, sorvolando dapprima su atterramento da dietro di Dzeko in area; e poi retrocedendo di cinque centimetri fuori dalla linea bianca dell'area un fallo grave su Pellegrini. L'Inter non subisce gol da quattro partite di campionato: non arriva a cinque clean sheets di fila in Serie A da agosto 2005. I nerazzurri confermano di aver esorcizzato i fantasmi, i rossoneri non trovano sbocchi soprattutto in attacco. L'Inter ha fatto una grandissima stagione e meritava qualcosa di più.

L'Inter non ha vinto perchè Icardi ha sbagliato. La partita si chiude a reti inviolate. Un punto in due gare contro Juventus e Inter può avere valore per una squadra di media classifica.

Ficarra, impiegati comunali a spasso
Le assenze documentate dai carabinieri sono costate all'interessato l'applicazione della misura cautelare interdittiva di 9 mesi. Tra i sedici 'furbetti del cartellino' c'è anche S.G, la responsabile del settore trasparenza e anticorruzione .

Finisce senza reti il derby.

Mauro Icardi aveva deciso il derby dell'andata con una tripletta da urlo. La mente, a proposito di stracittadina, va a Egidio Calloni, approdato al Milan a 22 anni con la promessa di segnare valanghe di gol e diventato famoso più per quelli sbagliati: "Sciagurato Egidio", lo ribattezzò Gianni Brera. Il derby della Madonnina ha riservato uno 0-0 che non mette nessuno al sicuro, anzi. Un misero ma non disprezzabile punticino, comunque, per l'Inter, che avanza di un passo sulla Lazio e rimane alle costole della Roma assestata al 3° posto; un punticino quasi inutile per il Milan, invece, che vede allontanarsi la prospettiva di un vittorioso assalto alla zona-Champions. Sono fiducioso per il futuro e sono davvero contento per quello che i ragazzi stanno facendo in campo. Non solo all'ultimo minuto, ma anche prima. Il Milan non ha potuto. Un'occasione mancata forse per la squadra di Luciano Spalletti anche se il Milan riesce a tenere botta e Handanovic compie un miracolo su un colpo di testa di Leonardo Bonucci. L'Inter spinge e sfiora ancora il goal con un contropiede che per poco non spalanca la porta a Gagliardini (provvidenziale per i rossoneri l'intervento in scivolata di Rodriguez). Nel corso della giornata di oggi, intorno alle 17, l'allenatore si presenterà a Casa Milan per porre la firma sul nuovo contratto.

Share