Siena, crolla un tratto della mura medievali di San Gimignano

Share

Un tratto delle mura medievali della cinta muraria di San Gimignano è collassato questo pomeriggio. Non è escluso il maltempo tra le cause: secondo quanto si apprende durante i sopraluoghi dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali sarebbe stato rinvenuto un avvallamento del terreno sovrastante le mura che sarebbe riconducibile alle piogge dei giorni scorsi. Nessuna persona è rimasta coinvolta: al di sotto delle mura c'è un camminamento che però era stato interdetto al pubblico mesi fa in attesa dei lavori di sistemazione del passaggio pedonale. In corso le verifiche sull'entità dei danni e cause del crollo. La provincia di Siena è stata avvertita e ha già mandato sul luogo alcuni esperti della Soprintendenza per valutare i primi danni: il primo cittadino della località medievale si è detto "sconvolto per questo evento improvviso".

Scomparso Luigi De Filippo, Casadonte: "Gli dedicheremo lo spettacolo del 3 aprile"
I funerali di Luigi De Filippo saranno celebrati martedì 3 aprile, alle 11.30 nella Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo. Accanto il cavalletto con il suo volto in primo piano, sorridente, il gonfalone del Comune di Napoli, le corone di fiori.

Sempre secondo quanto rendono noti i vigili del fuoco, il cedimento avrebbe riguardato un tratto di mura lungo circa 8 metri e alto 6. Per precauzione è stato comunque deciso l'intervento del nucleo cinofili del vigili del fuoco. "Ringrazio il personale tecnico del Comune e i vigili del fuoco per l'immediato intervento", conclude il sindaco di San Gimignano. La cinta muraria interessata per un tratto dal crollo verificatosi oggi risale al XIII secolo: in parte è percorribile nel camminamento sottostante, e in parte anche sopra.

Share