Che cos'ha Cicciobello? Il morbillo. Ed è subito polemica

Share

Ha il morbillo ed è coperto di puntini rossi ma per farlo guarire è sufficiente strofinare una salviettina con una cremina: i puntini scompaiono ed il morbillo se ne va. E' il nuovo Cicciobello Morbillino, il cui ingresso sul mercato ha scatenato una vera polemica sui social: il bambolotto della Giochi Preziosi "rischia di banalizzare l'idea di questa malattia", che non si cura con una salviettina "magica" e invece causa, ancora oggi, decessi e gravi complicanze, avvertono i pediatri ed il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss) Walter Ricciardi. La nuova creazione è il famoso bambolotto con il morbillo che può essere curato cancellando i puntini rossi con un'apposita salvietta, una crema e dei cerotti.

"Attendiamo Cicciobello Linfomino e pure quello Meningitino", ironizza Burioni. Mi chiedo chi siano questi geni che banalizzano malattie gravi senza rispetto per i malati e per i loro familiari. "E pensare che me la prendo con gli antivaccinisti". "Non pensiamo di aver fatto nulla di oltraggioso, ripescando un concetto che è sempre esistito, quello delle bambole con la 'bua'".

Chi non ricorda Cicciobello, il bambolotto biondo e con gli occhi azzurri che tutte le bambine hanno desiderato nella loro infanzia? "Che cosa ha Cicciobello?".

Avengers: Infinity War, uno sguardo a Spider-Man nel nuovo poster cinese
Tutti gli attori coinvolti nel film, infatti, hanno cercato in tutti i modi di mantenere la massima segretezza sulla pellicola. Solo una manciata di persone conoscono la vera trama del film.

Ma a chi dovrebbe produrre una sottovalutazione della patologia? Tra chi lo ritiene una maniera per sottovalutare un problema serio e chi minimizza, la polemica non si placa. Anche se grazie alle vaccinazioni "si è ridotto il numero dei casi, se ne contano ancora centinaia e solo nel 2018 - rileva Riccardi - in Italia si sono già registrati due morti".

Giochi Preziosi ha lanciato una nuova bambola sul mercato: Cicciobello Morbillino. Pensate davvero che un genitore vada in farmacia a chiedere la penna per curare il morbillo? Che richiedono il ritiro del prodotto dal commercio. Si stupisce della reazione all'ultima 'creatura' il Ceo di Giochi Preziosi, Dario Berté: "Perché dovremmo ritirarlo? - dichiara all'ANSA - Il ritiro viene fatto solo dopo una decisione delle autorità", sottolineando che "noi produciamo giochi da una vita: i bambini hanno sempre giocato al dottore e all'ammalato con i bambolotti". Non lo preoccupa l'associazione con il movimento antivaccinista: "Purtroppo è un periodo complicato, vista la polemica, ma non abbiamo pensato ci potessero essere criticità di questo tipo". Oltre l'80% dei casi è stato segnalato da 4 Regioni (Sicilia, Lazio, Calabria e Toscana). L'età media delle persone colpite è di 25 anni.

Share