Luigi Di Maio: ''ho sentito Salvini, presidenza Camera vada a M5s''

Share

"In questi giorni ci vedete impegnati in un dialogo non semplice per proporre i presidenti del Senato e della Camera - scrive Di Maio - La scelta delle persone che ricopriranno questi incarichi è cruciale".

La Presidenza della Camera spetta al Movimento 5 Stelle.

Cammino in salita per la nomina dei due presidenti delle Camere.

Napoli, Sarri: "Rinnovo? Solo se posso dare il 100%, sennò meglio lasciare"
Sarri risponde a modo suo: " A Napoli Maradona è un idolo assoluto, sarebbe una bestemmia paragonarsi a lui ". Il mio amore per questo pubblico è talmente grande che io voglio essere sempre in grado di dare il 100%.

Non trapelano informazioni, invece, sull'eventuale nome che i 5 Stelle indicheranno per la carica di Presidente. Ma nessuno, al momento, è pronto a scommetterci e c'è chi interpreta l'insistenza del M5S per la Camera come un modo per alzare la posta, blindando il Senato. Cosi' il capogruppo del M5s Danilo Toninelli risponde ai giornalisti al termine del primo giro di consultazioni sulla presidenza delle Camere. "Per la prima volta c'è un percorso trasparente e alla luce del sole", spiega Toninelli puntando su "figure di garanzia, che supportino l'indipendenza delle istituzioni". Per noi - sottolinea Di Maio - questa volontà è sacrosanta e vogliamo che venga rispecchiata attraverso l'attribuzione al MoVimento della presidenza della Camera dei Deputati. Ed ha proseguito: "Vogliamo che gli uffici di presidenza prendano le decisioni più attese dai cittadini che ci hanno dato un voto netto di cambiamento, a partire dall'abolizione dei vitalizi che si potrà fare proprio all'interno degli uffici di presidenza". Al punto che improvvisamente dalla Lega si fa sapere che Salvini ha garantito a Di Maio che "tagliare vitalizi e spese inutili sarà una nostra priorità". "L'interlocuzione sulle presidenze delle Camere, come abbiamo già detto, è slegata da ciò che riguarderà la formazione del governo", precisa Di Maio che, dopo un contatto telefonico avuto ieri con il leader della Lega, Matteo Salvini, è tornato a rivendicare la presidenza della Camera al M5S. La sala dove sarà ospitato questa sera il leader della Lega è stata danneggiata.

Intanto da Silvio Berlusconi arriva uno stop a M5s. Ecco l'affermazione del cavaliere nei confronti del movimento, dopo che alcune voci di corridoio sembravano indicare un accordo: "Ho aperto la porta per cacciarli via".

Share