[Rumor] Assassin's Creed torna nel 2019 e sarà ambientato in Grecia

Share

Già nel 2015, vi erano dei suggerimenti che la Grecia sarebbe potuta esibirsi anche in Assassin's Creed Origins, ma l'Egitto era poi diventato l'obiettivo principale.

Le indiscrezioni in questione - trapelate da fonti abbastanza attendibili - specificano che i lavori del prossimo titolo sarebbero iniziati durante i primi mesi del 2017, prima del debutto ufficiale di Origins. Ovviamente potrebbe non significare nulla, magari il povero sviluppatore si sarà concesso una semplice vacanza, ma meglio non ignorare questo potenziale indizio. Vi ricordiamo inoltre di trattare queste informazioni sopra riportate con le cautele necessarie, poiché si trattano solo di voci di corridoio.

Maltempo: prima i temporali, poi tornano Buran e la neve
Nel continente i venti freddi dalla Russia sono già arrivati nel weekend, portando neve e freddo. Il calo delle temperature "favorirà inoltre nevicate anche a bassa quota - prosegue -".

Stando ai rumor, il prossimo capitolo di Assassin's Creed dovrebbe approdare su PlayStation 4, Xbox One e PC nell'autunno 2019. Voi cosa ne pensate? Di certo, però, Ubisoft ha già iniziato a concentrarsi sul progetto, come dimostra un recente sondaggio comparso sul Web in cui veniva chiesto in quale epoca i giocatori avrebbero voluto vedere ambientato un nuovo capitolo della serie: tra le opzioni le battaglie delle popolazioni vichinghe e mongole, le guerre puniche, l'invasione spagnola delle Americhe, quella dell'Inghilterra condotta da Guglielmo il Conquistatore, la rivoluzione russa e il Giappone imperiale. Fatecelo sapere con un commento qui sotto.

Share