Lazio-Bologna 1-1, Lucas Leiva non basta: l'Inter rimane davanti

Share

Si è chiuso sul risultato di 1-1 il match che ha visto protagoniste Lazio a Bologna. Soprattutto in una giornata, la 29^ di questa Serie A, in cui vincono tutte le contendenti. Al quarto d'ora entrano anche gli Irriducibili, reduci dalla protesta per i torti arbitrali sotto gli uffici Figc, e come se la Lazio ne traesse ulteriore spinta mentale al 17' arriva il pari: Luis Alberto illumina e pesca in profondità il taglio di Leiva, perso da Pulgar e dormito dai centrali alle sue spalle, e l'ex Liverpool con un colpo in diagonale buca Mirante per l'1-1. Lo spagnolo però è ispirato e al 16′ legge il movimento in area di Leiva e lo serve: dribbling secco su un poco concentrato Helander e destro sul palo lungo. Primo gol in campionato per il brasiliano che aveva segnato anche giovedì in Europa League.

Simone Inzaghi, complici le non perfette condizioni di Milinkovic-Savic e Lukaku, schiera una compagine estremamente offensiva, con Luis Alberto in posizione di interno di mediana, Felipe Anderson largo sull'out di sinistra e Nani a supporto di Immobile. Donadoni invece risponde con il tandem offensivo Palacio - Verdi.

La ripresa si apre con un'ammissione di colpevolezza da parte di Inzaghi. All'11' è il turno di Luis Alberto, che sporca per la prima volta i guantoni del portiere rossoblu. Insieme a Palacio le due punte lavorano per dare intraprendenza ai rossoblù, ma i centrocampisti non ci credono altrettanto, assistendoli poco negli inserimenti.

Vigilante ucciso: Polizia ferma tre minorenni
Per questo hanno aggredito , a colpi di bastone , il vigilante alle spalle, lasciandolo a terra in condizioni disperate. Trasportato d'urgenza in ospedale, Della Corte ha subìto un delicato intervento chirurgico al cervello .

BRIVIDO VERDI - La partita non si sblocca e la Lazio con il passare dei minuti si innervosisce: la manovra biancoceleste non trova sbocchi a centrocampo, al 76' ci prova Felipe Anderson con una grande azione personale chiusa con un destro a lato. L'ultima occasione, in pieno recupero, è però per il Bologna: splendido sinistro da fuori di Verdi, Strakosha si oppone. Pure troppa quella di Mirante, che a più riprese ritarda il rinvio e alla fine prende il giallo che gli farà saltare la Roma, e recuperare Da Costa prima di Pasqua sarà allora importante.

Pochi dubbi per Simone Inzaghi che manderà in campo i suoi col 3-5-1-1: in porta Strakosha, pacchetto arretrato composto da Wallace, De Vrij e Radu. All'Olimpico decidono le reti di Verdi e Lucas Leiva.

Share