Siracusa, ventenne uccisa e il corpo gettato in un pozzo

Share

È stato il papà della ragazza a denunciare la scomparsa facendo scattare le ricerche: la giovane - scrive Repubblica - non era rientrata a casa ieri sera e il telefono risultava sempre spesso. Il cadavere di una ragazza di vent'anni è stato trovato all'interno di un pozzo artestiano nelle campagne di Canicattini Bagni, nel Siracusano. Laura era figlia unica ed alle spalle aveva una storia molto delicata. Da un primo esame esterno del cadavere e sulla base della segnalazione di scomparsa fatta dal padre della vittima, il delitto sarebbe avvenuto nella tarda serata di sabato, intorno alle dieci. Secondo quanto ricostruito finora dagli investigatori chi ha gettato il cadavere - lo stesso assassino ancora da individuare o un possibile complice? - avrebbe provato a spingerlo giù in fondo al pozzo ma il tentativo non è andato a buon fine, così ha poi coperto il pozzo con il coperchio in ferro dandosi alla fuga. L'omicida forse non si è neppure reso conto di questo e si è preoccupato unicamente di chiudere la botola di superficie del pozzo.

Il Siracusa domina fuori casa il Francavilla manca soltanto il gol

Una giovane di 20 anni, mamma di una bimba di 8 mesi, è stata uccisa in contrada Stallaini, nelle colline sopra Canicattini Bagni, comune in provincia di Siracusa. "La città di Canicattini Bagni, laboriosa e tranquilla - conclude Miceli - a distanza di quattro anni dall'uccisione di Maria Ton da parte del marito, purtroppo, torna a piangere un'altra sua figlia". Laura Petrolito è sempre stata seguita dai servizi sociali come conferma uno dei suoi educatori, la sindaca. Si tratta di Laura Petralito. "Per me lei è parte della nostra grande famiglia".

Balzerani, le frasi che indignano: offese choc alle vittime delle Br
In altre parole, la Balzerani rivenda il suo diritto a parlare a 40 anni dai tragici fatti che sconvolsero l'Italia. Anche Luca Moro , nipote dello statista, risponde alla Balzerani: "Noi non abbiamo scelto di essere vittime .

Share