Strage di Latina, forse Alessia poteva salvarsi. Ecco perchè

Share

Perché quello di Cisterna di Latina, inutile girarci attorno, per come si stanno ricostruendo i fatti si configura sempre più non solo come l'ennesima tragedia familiare, ma anche come un episodio di cameratismo malato, in cui piuttosto che alla vittima di turno si è preferito dare credito alla "divisa", fino alle estreme conseguenze.

Andrà in onda alle 21.15 su Rai3 il 14 marzo una nuova puntata di Chi l'ha visto?

Che sia Alessia si evincerebbe dalla testimonianza di una vicina di casa che, intorno alle 5:30 del mattino, avrebbe sentito la bambina urlare spaventata contro il padre e l'uomo urlare a sua volta "Allora è colpa mia, è colpa mia" per tre volte prima di sparare.

Le domande di Chi l'ha visto?

Olimpiadi, Sala: "Milano non si candiderà ai Giochi"
Per cui questo progetto se dovrà essere io mi aspetto che il Coni porterà un'idea generale. Aspetterei a vedere che reali progetti ci sono.

Cisterna di Latina, Chi l'ha Visto: Alessia era ancora viva durante la trattativa con Capasso? Soprattutto la figlia più grande Alessia. Venerdì scorso don Livio durante i funerali di Alessia e Martina [VIDEO] ha chiesto di pregare anche per il padre killer tra il dissenso di molti.

Dallo studio, Federica Sciarelli commenta invece il presunto perdono che Antonietta avrebbe concesso al marito, dubitando che possa trattarsi di una notizia reale: "Antonietta non ha potuto né piangere, né gridare quando le hanno detto che le bambine erano morte".

Sembra abbia portato due dita al cuore Antonietta quando le hanno rivelato la verità. Non sono ancora state trovate le chiavi. In particolare il dubbio riguarda la presenza del corpo speciale die Gis che, seppure in diotazione di uno strumento utile a rilevare la presenza di persone vive in un luogo, non avesse fatto un'irruzione imminente per provare a salvare le bambine, uccise drammaticamente da Luigi Capasso con colpi di pistola. Il termorivelatore di presenze avrebbe segnalato due persone vive in casa. Perché i carabinieri non hanno accelerato le procedure? Fatto sta che i negoziatori hanno preferito per lunghe ore la strada del colloquio, pur avendo la possibilità, come hanno dimostrato le foto scattate da lunga distanza con un teleobiettivo, di intervenire con una certa facilità. La figlia più piccola aveva tirato su la coperta per la paura. Ma dopo un'istanza senza senso presentata da lui, è stata Antonietta ad essere convocata in commissariato per chiarimenti.

Share