Striscia di Gaza, ordigno esplode vicino al premier Hamdallah

Share

Un'esplosione si è verificata nei pressi del convoglio del premier palestinese Rami Hamdallah mentre si trovava all'altezza di Beit Hanun, poco dopo il suo ingresso nella striscia di Gaza. Ieri il portavoce del governo dell'Anp, Yousef al-Mahmoud, aveva annunciato che il premier Hamdallah e il capo dell'intelligence dell'Anp, Majid Faraj, si sarebbero recati oggi a Gaza per inaugurare un depuratore. Dopo l'esplosione che ha investito il passaggio delle auto palestinesi, ci sono stati anche degli spari contro il convoglio del primo ministro e del capo della sicurezza Majed Freij. L'Autorita' Nazionale Palestinese ha accusato Hamas.

Domenica Live, Lorenzo Crespi: "Una truffa inaudita, sono stanco di subire"
Inserendo un commento, l'utente dichiara di aver letto, compreso e accettato il . Io vengo qui, prendo un mio gettone perché faccio l'opinionista.

Secondo le prime informazioni, a esplodere è stato un ordigno posto ai margini della strada di ingresso a Gaza. Feriti in modo grave sarebbero, secondo le stesse informazioni, due passanti. Fatah, il partito politico palestinese presente in Cisgiordania di cui fa parte anche il presidente palestinese Mahmoud Abbas, ha definito l'esplosione un "attentato terroristico" e ha incolpato Hamas, il partito che controlla la Striscia di Gaza e che da anni è avversario di Fatah. La polizia di Hamas ha affermato di aver arrestato finora due persone sospette. Il primo ministro è andato al centro di purificazione dell'acqua nel nord della Striscia e le immagini della sua visita sono state trasmesse in diretta dai media locali. L'Autorita' Nazionale Palestinese ha immediatamente condannato l'attacco che non e' stato rivendicato.

Share