La Lazio si sfoga dopo Cagliari: "Il campionato è falsato"

Share

Così mentre il presidente Lotito preferisce la via del silenzio così come il diesse Tare, ci pensa il responsabile della comunicazione Arturo Diaconale a riaccendere le polemiche e lo ha fatto senza troppi giri di parole: "Ad oggi possiamo perentoriamente affermare che il nostro campionato è falsato ha detto a Radio Incontro Olympia - tuttavia la Lazio non vuole credere alla teoria del complotto".

Tare ha parlato ai microfoni del Corsport, ma ha preferito non tornare sull'episodio che ha scosso l'ambiente, la testata rifilata da Nani ad un tifoso laziale sul volo di ritorno (con successiva accuse di tirchieria del portoghese alla società). Poi il nuovo attacco alla classe arbitrale: "E' oramai evidente il malanimo che serpeggia nella categoria arbitrale nei nostri confronti". Non chiediamo favori o compensazioni, ma solo rispetto. Stiamo andando avanti anche se non e' facile parlare di calcio, di tattica o di altro con i nostri giocatori. La squadra fa fatica sul campo ad accettare alcune situazioni.

Nello specifico, gli episodi incriminati sono il rigore non assegnato ai biancocelesti per un presunto fallo in area ai danni di Ciro Immobile e un penalty regolarmente assegnato ai sardi a causa di un intervento irregolare di Luiz Felipe su Pavoletti. Per Guida Immobile ha simulato, allora perché l'ha ammonito soltanto dopo per proteste?

Serie A al 45′: Juve avanti, Lazio con il freno. Crotone boom!
Sul dischetto al 38' va Higuain ma Bizzarri si supera intercettando il pallone e mandandolo in corner. Ecco le parole di Paulo Dybala ai microfoni di Sky dopo la sua doppietta decisiva nel 2-0 finale.

La Lazio contesta, non si sente rispettata, ritiene di essere stata pesantemente penalizzata nel corso della stagione. C'è chi sbaglia in continuazione senza mai pagare niente. La palla era in movimento. Io dico minimo 12 punti.

La partita contro il Cagliari è l'ennesimo boccone amaro, per la Lazio. Eravamo a tre punti dal primo posto, si parlava di Scudetto. Ma c'è stato un handicap. "E non c'è buona fede". Non me la sento di dare percentuali, ma se lo vogliamo tutti, se continuiamo a lottare e correre, sono convinto che la Lazio nonostante le difficoltà possa raggiungere un risultato che sarebbe meritato e che continuiamo a sognare. "La qualità c'è. Alla fine, in fondo al mio cuore, penso riusciremo a farcela".

Share