Giornalismo in lutto: è morto Luigi Necco

Share

In primis a 90° Minuto, lui che raccontò gli scudetti del Napoli di Maradona e i grandi duelli tra la squadra partenopea e il Milan di Gullit-Van Basten (ma anche l'Inter di Matthaus).

"E' morto a Napoli il giornalista Luigi Necco, 83 anni, storico volto della Rai, popolare protagonista della trasmissione di calcio '90mo Minuto". A maggio avrebbe compiuto 84 anni. A stroncarlo una grave insufficienza respiratoria.

Buffon: "Andrò avanti finchè avrò voglia di soffrire e combattere"
Ma l'ultima volta è stato molto bello, perché i tifosi ci hanno applaudito e ci hanno ringraziato. Con la sua calma e serenità riusciva a farsi apprezzare da tutti.

Nella memoria dei tifosi anche l'intervista a Maradona durante i Mondiali di Calcio in Messico del 1986 sulla "mano de dios". "Las dos" (Tutte e due), rispose El Pibe de Oro. Dopo la pensione, Necco continuò a lavorare ancora su un'emittente locale, Teleoggi Canale 9, poi andò a Mediaset per curare le dirette dai campi della Serie A per Buona Domenica, per volere di Maurizio Costanzo. Il gesto fece scalpore, e Necco ne parlò durante la trasmissione televisiva. Pochi mesi prima il giornalista a 90° minuto aveva parlato dell'incontro fra il presidente dell'Avellino Antonio Sibilia, accompagnato dal calciatore brasiliano Juary, con lo stesso Cutolo, in una delle udienze del processo al boss. A sparare tre uomini inviati da Vincenzo Casillo 'O Nirone, luogotenente del boss della camorra Raffaele Cutolo.

Share