Rugby, Sei Nazioni femminile: l'Italia supera il Galles

Share

Un solo cambio nel XV titolare azzurro rispetto alla trasferta marsigliese di due settimane orsono, con il trequarti delle Zebre Giulio Bisegni (nella foto) che debutta nel Torneo 2018 come secondo centro in sostituzione di Tommaso Boni.

Torna oggi l'Italia protagonista del Torneo 6 Nazioni.

L'Italia ha perso Castello e Mbanà per infortunio, Minozzi ha risollevato gli animi con una meta trasformata da Allan. Ha segnato la sua seconda e ultima meta a cinque minuti dal termine con Mattia Bellini. Il Galles è molto indisciplinato, gli azzurri hanno a disposizione molti calci che permettono loro di essere costantemente in attacco, ma gli attacchi sono sterili. Sul 14-7 ci sono state due occasioni di ridurre ulteriormente lo svantaggio grazie a due punizioni, ma sulla prima si è preferito andare in touche (sprecando poi l'occasione) e sulla seconda Allan ha calciato largo. A tempo scaduto ingenuità di Williams che si becca un giallo per un placcaggio con la spalla sul collo, i primi dieci minuti della ripresa il Galles li dovrà giocare in quattordici.

La moda di difendere l'indifendibile, anche la pizza di Cracco
Carlo Cracco stravolge la pizza Margherita nel suo nuovo ristorante aperto recentemente in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano. Infine, mozzarella di bufala all'uscita (non cotta) disposta sulla pizza come a formare un fiore e basilico in semi.

Da lì in poi l'Italia si è andata progressivamente spegnendo davanti alle folate degli uomini in rosso, incitati dai 65.242 del Principality Stadium che ieri ha festeggiato il suo milionesimo spettatore 'ovale'. Davies però si fa ammonire, Galles in 13 per un minuto abbondante e poi di nuovo in 14 per altri nove. Il primo tempo si era chiuso sul 17-7 per i padroni di casa. Ormai l'Italia è alle corde, il Galles dilaga con la meta di Tipuric, Halfpenny trasforma per il 38 a 7.

Nei minuti finali viene ammonito Benvenuti (in avanti volontario), gli Azzurri provano a risalire il campo con l'ultima azione ma senza successo.

Share