Champions League - Tottenham, Pochettino recrimina: "Meritavamo noi il passaggio"

Share

Sei milioni a gol, è questa la cifra incassata dai bianconeri per le reti di Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, che hanno consentito alla Juventus di battere il Tottenham e accedere ai quarti di Champions.

Perché la "Vecchia Signora" non si aspettava, di certo, di doversi guadagnare il passaggio ai quarti di finale di #Champions League, prima pareggiando in casa e successivamente dovendo rimontare ad un avversario ostico, grintoso e brillante per tre tempi di gioco su quattro complessivi.

Domenica 11 marzo alle ore 15 all'Allianz Stadium ritorna il campionato con Juventus-Udinese, tre giorni dopo sarà la volta di Juventus-Atalanta stavolta di sera alle 18, nel recupero della gara rinviata causa la fitta nevicata che aveva reso il manto dell'impianto torinese impraticabile. Il Pipita ha commentato la sfida nel dopo gara ai microfoni di Premium Sport. "Una partita difficile contro una grande squadra, sono aggressivi, lasciano qualche spazio". Soffre, rimonta e vince la partita: tutto in cinque minuti. C'è da fare i complimenti a tutti per quello che stiamo facendo da anni. Vincere a Wembley non era semplice, i ragazzi hanno saputo aspettare il momento giusto, rimanendo pazienti, e hanno colpito.

Lazio, Inzaghi: "Siamo penalizzati dall'inizio del campionato"
Ed a proposito di quegli episodi, si scatena la polemica dell'ex calciatore delle Aquile: "La mia idea sulla VAR la conoscete". Domenica con Banti a cinque metri non ho parlato del rigore contro la Juventus , avrei dato un alibi ai miei giocatori.

Per quanto concerne gli Spurs, queste le parole pronunciate dal tecnico Mauricio Pochettino: "Abbiamo creato tantissimo, ma serve fortuna per vincere". Dovessimo togliere quei tre minuti, quando loro hanno segnato due gol, staremo qui a parlare di altre cose, di un altro risultato. La performance della squadra è stata ottimale. Oggi abbiamo perso, ma sono orgoglioso di questo Tottenham. Cose più grandi di noi, insomma, figuriamoci di una partita. Ma quell'anziana, residente a Poirino, non ne sapeva nulla e si è spaventata quando ha sentito le urla arrivare dal piano di sopra.

Poi la sfortuna ha fatto senza dubbio la sua parte, ma se si vuole arrivare al livello dei migliori certi errori non bisogna commetterli, contano i particolari. La Rai ha raccolto 9 milioni 82 mila spettatori (32.69%) in prime time, 3 milioni 879 mila spettatori (31.85%) in seconda serata, 4 milioni 3 mila spettatori (35.9%) nelle 24 ore.

Share