Botte e insulti a bambini di 3 anni: arrestate tre maestre d'asilo

Share

Con l'accusa di maltrattamenti tre maestre della scuola d'infanzia di Pomezia sono state arrestate e poste ai domiciliari questa mattina dai carabinieri.

La corrispondente Procura della Repubblica ha disposto gli arresti domiciliariper le tre insegnanti, accusate di aver sottoposto i bambini, tra i tre e i cinque anni, a reiterati atti di violenza: i piccoli alunni venivano insultati e umiliati davanti a tutta la classe.

Morte Davide Astori, l'addio e il dolore di Francesca Fioretti
Un grande ragazzo, un professionista esemplare e un compagno di squadra insostituibile. Fa sentire al sicuro pensare: "Tanto c'è Davide".

Le tre maestre sono state sottoposte a procedimento penale per il reato di maltrattamenti in considerazione dei metodi educativi utilizzati. All'interno dell'istituto sono state così installate telecamere e strumenti per l'intercettazione ambientale, che hanno rivelato l'orrore dell'asilo pontino; dalle immagini alcuni bimbi risultano essere stati strattonati per le braccia e per il grembiule, ed uno di loro tirato per i capelli. Altri ancora venivano costretti a mettersi in ginocchio in un angolo della classe o a sedersi su una sedia, isolandoli dal gruppo.

L'indagine è nata dalle denunce presentate da 4 giovani mamme che avevano notato comportamenti strani e violenti dei figli che non volevano andare a scuola. I video sono davvero forti: i bambini più vivaci venivano ripresi e strattonati con forza dalle maestre e subivano insulti quali "il brutto", "il cattivo".

Share