Il derby campano è della Salernitana: Avellino battuto 2-0 all'Arechi

Share

Al 13' (Astori aveva il 13 come numero di maglia) le due tifoserie hanno dedicato un lungo applauso al calciatore scomparso.

I granata passano praticamente subito: Kiyine con un tiro dalla distanza, deviato da Kresic, beffa l'incolpevole Lezzerini, portiere degli irpini. Le reti sono state messe a segno da Kiyine al 9′ su assist di Bocalon e al 18′ da Sprocati su perfetta imbeccata di Minala. L'Avellino, nei prima 45 minuti di gioco, ha faticato molto per entrare in partita. Ospiti che hanno chiuso anche in nove uomini per le espulsioni di Molina e Asencio.

SALERNITANA (4-3-3): Radunovic; Monaco, Schiavi, Cassaola, Pucino; Zito, Minala, Kiyine; Di Roberto, Bocalon, Sprocati.

Catturato il latitante Antonino Pesce
Pesce, secondo gli inquirenti, gestiva assieme ad altri il trasporto su gomma degli agrumi da Gioia Tauro alle regioni italiane. Con l'arresto di oggi, sono stati tutticatturati i latitanti della cosca Pesce.

AVELLINO (4-2-3-1): Lezzerini; Laverone, Morero (1'st Falasco), Kresic, Ngawa; De Risio (18'st Wilmots), Di Tacchio; Molina, Gavazzi, Bidaoui (38'pt Asencio); Ardemagni. A disposizione: Casadei, Marchizza, Migliorini, Pecorini, Rizzato, Evangelista, Mentana.

Note: Lezzerini para un calcio di rigore a Zito al 25′ st; espulsi al 42′ st Molina per gioco scorretto e 48′ st Asencio per comportamento non regolamentare; ammoniti al 4'st Di Tacchio, 32′ st Wilmots per gioco scorretto, al 21′ st Schiavi per comportamento non regolamentare; spettatori 15.967 (quota abbonati 3.381); angoli 3-5; recupero 2′ pt e 5′ st.

Arbitro: Aureliano di Bologna.

Share