Oscar 2018, "La forma dell'acqua" vince come Miglior Film

Share

La lunga notte degli Oscar 2018 si è conclusa con la vittoria di Guillermo del Toro e del suo film "La forma dell'acqua" che ha portato a casa ben quattro statuette. Migliore attrice protagonista a Frances McDormand per il film Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Sam Rockwell invece ha vinto il premio come Miglior attore non protagonista.

Sono stati Warren Beatty e Faye Dunaway, che lo scorso anno avevano letto il nome sbagliato, ad annunciare il Premio Oscar come miglior film per "La forma dell'acqua".

La prima transgender sul palco degli Oscar - Tra gli altri momenti cruciali della serata il premio per la sceneggiatura originale a Get Out.

Ma così come ce n'erano tanti altri presenti, è doveroso dire che ce ne sono stati tanti lasciati fuori e clamorosamente dimenticati dall'Academy. Miglior film straniero il cileno "Una donna fantastica", storia di una trans che lotta contro i pregiudizi.

LIVE Roma-Torino cronaca e risultato in tempo reale: le formazioni ufficiali
A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Barreca, Buongiorno, Rivoira, Valdifiori, Berenguer , Butic, Edera . Uno a zero per la Roma , invece, il risultato che si è verificato la maggior parte delle volte, ben 12.

Il vincitore per la categoria Miglior Film è La forma dell'acqua, di Guillermo del Toro.

Un omaggio teso a esaltare lo spirito delle donne e a celebrare diversità, inclusione ed eguaglianza di trattamento superando l'ipocrisia e un antiquato modo di pensare il mondo. Miglior cortometraggio "The Silent Child" di Chris Overton e Rachel Shenton; miglior documentario "Icarus" di Bryan Fogel e Dan; miglior film animazione "Coco" di Lee Unkrich e Darla K. Anderson; miglior corto cartoon Glen Keane (La bella e la bestia, La Sirenetta) e a Kobe Briant per l'autobiografico "Dear Basketball". Dunkirk ed il film di Anderson sono senz'altro i migliori, chi scrive non ha dubbi, ma si sapeva che al Dolby Theatre avrebbe più che altro presenziato.

Meritatissimo il premio ai migliori costumi per Il filo nascosto, la storia di uno stilista ossessionato dal suo lavoro e dalla complessa personalità. Del Toro dedica il premio ai giovani cineasti "perché credano che con il fantasy si può raccontare la realtà". Ci sono poi cene speciali preparate da chef famosissimi, trattamenti di bellezza e una sessione di allenamento da 10 sedute con il personal trainer dei vip Alexis Seletzky, che di solito per i suoi servizi chiede 500 euro l'ora.

L'Academy non distribuisce più le sue borse omaggio per motivi fiscali, infatti è la società di marketing Distinctive Assets con sede a Los Angeles che si occupa di omaggiare gli ospiti più importanti.

Share