Allegri: "Contro l'Udinese bisogna vincere, la Juve non ha scelta"

Share

Mario Mandzukic ha superato il fastidio ai flessori e giocherà da titolare contro l'Udinese, regolarmente a disposizione anche Benatia. Udinese-Atalanta-Spal: in una settimana i bianconeri hanno l'occasione di sorpassare il Napoli: "Al momento siamo ancora secondi, quindi bisogna pensare ad una partita alla volta - prosegue il tecnico bianconero -". Non possiamo partire battuti, ma dobbiamo partire sapendo di dover fare una prestazione straordinaria. La #Juventus, infatti, ha l'opportunità di balzare temporaneamente in testa alla classifica, qualora dovesse riuscire a battere l'Udinese domenica pomeriggio [VIDEO], in attesa del posticipo che vedrà il Napoli opposto all'Inter a San Siro. Infine, l'allenatore dice la sua anche sulla riduzione della finestra di mercato: "Sono assolutamente d'accordo. Siamo ovviamente vicini a Davide e alla sua famiglia, la vita continua e dovremo ora andare avanti in quello che è il nostro lavoro senza dimenticarlo".

"Viviamo una situazione particolare, non è semplice cancellare un momento di dolore come questo, noi nei limiti delle nostre possibilità abbiamo cercato di fare quello che è possibile allenandoci in disparte fra di noi. Credo siano ancora più carichi e convinti dei loro mezzi". Gli azzurri, infatti, sono ben consapevoli che un ulteriore passo falso potrebbe allontanare ulteriormente il sogno scudetto.

Nel Molise il centro-sinistra trova l'unità su Di Pietro: sarà candidato governatore
Se sia un usato sicuro o solo un usato e basta è questione di punti di vista, che spesso sono molto diversi. Antonio Di Pietro candidato presidente del centrosinistra alle regionali molisane del 22 aprile prossimo .

"Le scelte che riguardano gli attaccanti vanno fatte anche in base all'avversario, con la consapevolezza di affrontare dei giocatori diversi di partita in partita". Quando riterrò di poter schierare Jankto in una determinata maniera lo proverò. La vittoria in coppa contro il Tottenham con conseguente passaggio del turno di Champions League ha dato ancora più forza e grinta alla squadra bianconera che con alcuni uomini a mezzo servizio e con l'infermeria sempre piena sta conducendo una stagione ad un ritmo impressionante. Stanno tutti bene a parte Cuadrado e Bernardeschi. Noi dobbiamo avere la consapevolezza che avremo davanti una squadra che con qualsiasi modulo giochi sarà pericolosa.

"Sulla carta sembra un match che non c'è, la Juve viene da una grande euforia ma ha accumulato stanchezza nell'ultimo match di Champions. La Juve dovrà stare molto attenta".

Share