Obama produttore, tratta show su Netflix

Share

L'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama e sua moglie, Michelle, sono in trattative con lo il gigante dello streaming Netflix per la produzione di una serie tv originale. Forse come producer di uno show o addirittura in prima persona, davanti alle telecamere, come moderatore di una nuova serie prodotta da Netflix, o magari, come suggerisce la Cnn, tutti e due i ruoli.

A rivelare le negoziazioni in corso, il New York Times. Lo riporta il New York Times, sottolineando che lo show non sarà pensato come una risposta diretta alla politica di Donald Trump, ma si tratterà di riportare testimonianze, storie "che ispirano".

Secondo Eric Schultz, consigliere senior di Obama, la coppia ha "sempre creduto della capacità ispirativa della narrazione", aggiungendo che entrambi "continuano a esplorare nuovi modi per aiutare gli altri a raccontare e condividere le loro storie". Ma non sono da escludere anche questioni legate al sociale come l'alimentazione e la salute, molto care a Michelle. Al momento Netflix ha preferito non commentare la notizia.

Pd, Orlando: 'Alleanza con M5S trovata mediatica di Renzi'
Andrea Orlando ne è convinto e ribadisce che il referendum nel Pd non serve perché "il referendum sul Pd c'è già stato". Contestualmente ho convocato la direzione nazionale che sarà aperta dalla relazione del vicesegretario Martina.

Secondo alcuni osservatori, gli Obama con l'accordo con Netflix potrebbero solo voler entrare nel mondo dei media: l'attrazione dell'ex presidente per la stampa non è mai stata un segreto e Obama ha ribadito più volte di "voler cambiare la cultura a Washington, e i media sono parte di questo".

Per gli Obama invece sarebbe un'ottima piattaforma per parlare a un vastissimo pubblico in tutto il mondo. Non essendoci ancora un accordo, rimangono da definire sia il numero di episodi e sia il format preciso del programma.

Share