Lucaboni (Forza Italia), una riflessione sul risultato elettorale

Share

Forza Italia è il primo partito della colazione di centrodestra a Corigliano.

Oltre il 15% di chi nel 2014 aveva dato il suo voto al Pd, ha scelto questa volta di non andare alle urne.

Netta affermazione del partito di Salvini che raggiunge il 17,5% dei consensi, in aumento anche i pentastellati, male il Partito Democratico e Forza Italia. Quel forzaleghismo da Seconda Repubblica è superato e neppure rimpianto, con un passaggio dalla politica all'antropologia.

Infine, proporrei al Consigliere Piazza di mettere da parte infantili personalismi nell'ottica di sviluppo del partito, se questo è il suo vero obiettivo. Lo sostiene in una nota il gruppo consiliare di Forza Italia. Per il Pd, invece, è l'ora, come si dice in questi casi, di una profonda riflessione.

Lecce, tromba d'aria: alberi sradicati, cancelli e cartelloni abbattuti FOTO
In via Pozzuolo tre auto sono state travolte dal crollo di un lungo tratto del muro perimetrale della storica Villa Reale. Danni ingenti in città, dove vetri e mattoni sono stati ritrovati sui marciapiedi e sulle carreggiate.

Lo storico sorpasso della Lega rischia di scoperchiare il vaso di Pandora, facendo emergere vecchi rancori e soprattutto allargando il divario tra la cosiddetta ala nordista filosalviniana di Giovanni Toti, Paolo Romani e Niccolò Ghedini e il fronte sudista, che continua a sentirsi penalizzato e denuncia la 'salvinizzazione' del movimento. Come nel resto della regione. L'affluenza nella regione è stata del 75.16% (alle Politiche del 2013 fu del 77.26%), la percentuale più alta di votanti a Cuneo e provincia (76.9%), la più bassa nell'Astigiano, 72.6%; a orino e provincia affluenza del 75.5% (nel 2013 era stata 78.41%). E sul quale investire nell'immediato futuro.

Quanto alla squadra romana, il centrodestra potrebbe raddoppiare il numero di parlamentari, mentre nel centrosinistra, risultato eletto il ministro Martina, sono in forse Misiani e la Carnevali. Che ha portato avanti una campagna elettorale appagante anzitutto dal punto di vista umano. E tra la gente e che oggi esprime i più fervidi auguri ai neo-eletti deputati e senatori del Centrodestra. Perché mai da coordinatore del partito dovrei remare contro lo stesso? "L'auspicio è che tale massiccia rappresentanza istituzionale - sostengono dal coordinamento - sia foriera di risultati fecondi per il territorio e capace di dare adeguata voce alle istanze di sviluppo provenienti dalla grande Città Unica della Sibaritide che vedrà la luce il prossimo 31 marzo".

Movimento 5 Stelle primo partito, boom della Lega, crollo del Pd.

Share