Chi è Barbara Bouchet, sex symbol degli anni '70 nelle commedie all'italiana

Share

La Bouchet nell'intervista ha poi parlato del successo ottenuto dal figlio, Alessandro Borghese, volto noto della televisione e chef famoso: "Prima lui era il figlio di Barbara Bouchet, adesso sono io la mamma di Alessandro Borghese".

E' un'icona storica della commedia all'italiana: Barbara Bouchet, classe 1944, ha lavorato in decine di film e serie tv americane ed italiane, affiancando il suo nome a quello di grandi registi come Pasquale Festa Campanile, Lucio Fulci ed altri.

Barbara Bouchet come ricorda al settimanale "Spy", non riuscirebbe a vivere della sua pensione, da 511 euro al mese.

Pd, Orlando: 'Alleanza con M5S trovata mediatica di Renzi'
Andrea Orlando ne è convinto e ribadisce che il referendum nel Pd non serve perché "il referendum sul Pd c'è già stato". Contestualmente ho convocato la direzione nazionale che sarà aperta dalla relazione del vicesegretario Martina.

Nonostante l'età (a giugno compirà 74 anni), la diva non ha alcuna intenzione di abbandonare il set: "A farmi da parte non ci penso, andrò in pensione solo quando volerò in cielo". Ho pianto come pochi, ma pazienza, ormai non c'era più niente da fare" - ha confidato - "Tanti di quei produttori, che non mi avevano versato i contributi, erano già morti. "Finché c'è linfa nelle mie vene, continuerò a lavorare".

"Anni fa dovevamo fare un film insieme a Los Angeles. Io ho avuto il mio tempo di gloria in abbondanza (e ancora oggi non mi manca) ma ora tocca a lui". Sparì per un anno, poi riapparve per invitarmi di nuovo in America per fare una settimana dedicata ai miei film. "Lui è bravissimo come chef, ma come presentatore è diventato fantastico". Sarà pure bravo, ma serve molto di più nella vita. Nata a Reichenberg (in Repubblica Ceca, ma all'epoca era territorio tedesco) nel Ferragosto del 1944, con il vero nome di Barbel Gutscher, nel 1948 emigrò con tutta la famiglia negli Stati Uniti, in California, dove crebbe a San Francisco. Da questo matrimonio, con Alessandro, è nato anche Massimiliano, classe 1989. Si sente Dio sceso in terra", ha spiegato la Bouchet parlando del regista Quentin Tarantino con il quale ha avuto modo di lavorare durante la sua carriera: "se Tarantino ha espresso la sua stima verso l'attrice, non si può dire lo stesso di Barbara Bouchet.

Share