Elezioni politiche 2018 exit poll 5 Stelle volano

Share

Subito dopo aver preso atto dei primi instant poll, per i Cinque Stelle, è intervenuto Alfonso Bonafede che ha rilasciato una dichiarazione davanti ai tanti cronisti presenti al quartier generale pentastellato: "Se i risultati che stanno emergendo fossero confermati ci ritroveremmo sicuramente difronte a un dato straordinario, anzi storico". Ma, di contro, la chiarezza delle cifre fa a pugni con la governabilità che si allontana sempre più e che se si stesse ai pronunciamenti pre elettorali di ciascun partito non si vede come si possa venirne a capo. M5S è al 31,12%, mentre il centrosinistra è al 24,23% (Pd 19,73%, +Europa 2,77%, Italia Europa Insieme 0,57%, Svp 0,54% e Civica Popolare 0,47%). Le elezioni hanno dato una chiara visione politica all'Italia e spetta alla politica prendersene la responsabilità, cosa di cui il Presidente della Repubblica è ben consapevole. Invece, il Movimento 5 Stelle conquista il 15 % in centro e il 23 % in periferia. Russi si conferma anche per le 19 come il Comune con la più alta percentuale di votanti della provincia, 72,06%. "Dovranno venire a parlare con noi usando i nostri metodi di correttezza, di trasparenza". Un risultato comunque molto alto, tenuto conto che si tratta di una singola forza politica.

"C'è una sana competizione interna con Lega e Fi che competono per il primo posto".

Sul caso di Marino è intervenuta la prefettura di Roma che ha sollecitato la ricostituzione del seggio, anche se il sindaco non avrebbe ancora provveduto.

Secondo l'intention poll realizzato da Tecnè per Mediaset, al proporzionale per la Camera l'M5S è il primo partito al 29-33%. Alla Camera Centrodestra avanti con una percentuale tra il 32,5%-36,5%, M5s tra il 29% e il 33%, Centrosinistra tra il 22,5% e il 26,5% e Leu tra il 3% e il 5%. Complesso per Di Maio ora trasformare questo suffragio in un progetto che lo porti a palazzo Chigi. Sarà anche l'inizio della lunga diretta di LiveSicilia. In fondo all'articolo, le prime proiezioni al Senato. E a cantare vittoria è Matteo Salvini.

RECUPERI 27^ giornata SERIE A
La Supercoppa sarà invece disputata il 12, orientativamente a Roma, ma magari potremmo anche scegliere una città di mare visto il periodo.

Regionali Lombardia, alle 23 ha votato oltre il 73,07%

. E, soprattutto, ha superato ampiamente Silvio Berlusconi.

L'Italia ha, dunque, scelto. Alle ore 2.50 il risultato parla di un 72,91% di italiani che sono andati a votare per la Camera, in calo rispetto al 75,2% fatto registrare nel 2013.

Secondo Quorum, il Pd sarebbe sotto il 20% al Senato. Nello specifico il 20,79% per la Camera, il 21,91% per il Senato e il 20,74% per la Regione. Liberi e Uguali è tra il 3 e il 5%.

Share