Morte Astori, l'indifferenza di Dani Alves: "Muoiono tanti bambini..."

Share

Tutti dobbiamo morire prima o poi perché siamo di passaggio.

"Non siamo stati turbati più di tanto perché non lo conoscevamo molto - ha affermato il brasiliano -". Difficile parlare di sincerità in queste sue parole, quanto piuttosto di poca sensibilità verso un collega che ha affrontato più volte nella scorsa stagione alla Juventus. Nel mondo però ogni giorno muoiono di fame migliaia di bambini che non ricevono altrettanta attenzione.

Mentre chi ha conosciuto Davide Astori esprime tutta la sua tristezza per la prematura scomparsa del ragazzo, Dani Alves ha mostrato una certa indifferenza che lascia quantomeno perplessi. "Magari siamo tristi, ma non di certo come i suoi famigliari".

Firenze: spari sul ponte Vespucci, muore un immigrato ambulante
Intanto testimoni avrebbero udito alcuni colpi di arma da fuoco , forse una mezza dozzina, sparati sul ponte Vespucci . Secondo quanto si apprende, la vittima avrebbe 70 anni e sarebbe stato raggiunto da più colpi di arma da fuoco .

Ma nel coro delle condoglianze e nelle dimostrazioni d'affetto c'è anche la classica eccezione, una voce fuori dal coro che appare - per mancanza di tatto e tempistica - alquanto stonata e inopportuna. Martedì sarà invece il giorno dell'autopsia sul corpo dello sfortunato capitano della Fiorentina, che mercoledì sarà trasferito a Coverciano dove sarà allestita la sua camera ardente.

Dani Alves, 34 anni.

Ovviamente, la ridondanza della morte di Astori ha fatto sì che la notizia abbia da subito travalicato le Alpi e sia divenuta di dominio pubblico.

Share